stai leggendo...
Entità, Gesuiti, Interviste, Leo Zagami, Politica Occulta, Rivelazioni, Satanismo, Servizi Segreti, Società Segrete, Vaticano

Leo Zagami: Massoneria, Politica e Spettacolo – I Collegamenti ‘Vaticani’

GREG SZYMANSKI INTERVISTA LEO ZAGAMI

LZ– Leo Zagami
GS– Greg Szymanski

GS– Bene, buonasera e benvenuti all’edizione del giovedì dell’Investigative Journal, sono il vostro conduttore Greg Szymanski e sarò qui con voi per le prossime due ore. L’ospite previsto per oggi è Leo Zagami, dall’Italia, anche se vive in Norvegia ora, siamo in attesa della sua chiamata e sono certo che sarà con noi a breve, quindi lasciate che cominci parlando del fatto che Leo è stato qui con me oramai un certo numero di volte, e quasi un anno fa, quando l’ho ospitato per la prima volta ha fornito alcune straordinarie rivelazioni riguardanti gli Illuminati, grazie alle informazioni da insider a sua disposizione. Egli ha in effetti abbandonato gli Illuminati, ed in ogni occasione in cui è stato ospite della mia trasmissione, ha presentato eccezionali informazioni. Stasera, pare abbia raccolto un po’ di materiale che vorrebbe condividere con noi, anche se, come ho detto, siamo ancora in attesa della sua chiamata, ma speriamo sarà presto con noi. Ma lasciate che vi dica questo, se davvero avessimo dei problemi a raggiungere Leo, probabilmente potremmo farvi ascoltare qualcuna delle sue passate interviste, comunque, nel frattempo, fatemi introdurre il mio ospite, mentre siamo in attesa della sua chiamata telefonica. Leo Zagami è un ex-membro del Comitato Esecutivo Massonico della Loggia P2 di Montecarlo, è stato, fino a poco tempo fa, un membro di alto livello degli Illuminati italiani, un massone del 33° grado, un massone, un vero insider, ed un membro di elevato livello della tristemente famosa Loggia massonica P2. Si è parlato di lui come del Principe che avrebbe potuto prendere il posto del Re dell’Ordine degli Illuminati, Licio Gelli. Ora, se il nome Licio Gelli non vi fa venire in mente niente, lasciate che vi spieghi di chi si tratta in realtà. Quest’ultimo era il capo della Loggia P2 nella fase in cui scoppiò quell’incredibile scandalo che coinvolse il Vaticano, si tratta di un membro di altissimo livello connesso a Ronald Reagan, ed in effetti fu fotografato alla cerimonia di inaugurazione di Reagan, senza dimenticare naturalmente le sue connessioni con il Vaticano. Sta invecchiando, ma è comunque un potente personaggio ancora oggi. Leo è stato cresciuto per prendere il suo posto. Leo viene da una linea di sangue aristocratica degli Illuminati, e quindi è stato coinvolto negli ordini degli Illuminati sin dalla nascita, dalla fanciullezza, in ogni caso, Leo ha avuto una crisi di coscienza ed ha deciso di chiudere con tutto il male cui era stato esposto, ovvero orrendi riti satanici di magia nera, controllo mentale e torture che venivano praticati all’interno delle logge, di cui egli era a conoscenza, e che avvenivano a porte chiuse. Quindi, ha in effetti abbandonato tutto, ritenendo che non ci fosse alcuna speranza di far sì che queste verità potessero essere rivelate dai membri suoi compagni, ed è fuggito in Norvegia, dove oggi risiede, e da allora in avanti è stato minacciato, torturato, ne abbiamo parlato in trasmissione, così come sua moglie è stata minacciata numerose volte, ed ha quindi capito che l’unica maniera per sperare di restare vivo era quella di rivelare al mondo ciò che sa, esponendosi pubblicamente, ed è appunto questo che sta cercando di fare. La storia ci dice che questa scelta spesso si dimostra una delle migliori possibili per restare vivi, quindi, e mi rivolgo a tutti voi là fuori che avete a disposizione questo genere di informazioni ed intendete tenerle nascoste, non fatelo, esponetevi, parlate di questi personaggi. Leo ha velocemente riaperto il suo sito web, da lui gestito, che ora voglio ricordarvi, http://www.illuminaticonfessions.webfriend.it (sito chiuso, quello attualmente attivo è: http://www.leozagami.com), potete visitarlo e leggere numerosi degli articoli di Leo. Ora, Leo sei qui con noi? Non credo che sia ancora con noi, e cercheremo di averlo in linea comunque, e se proprio non ci riuscissimo, probabilmente potremmo aspettare ancora qualche minuto, e se effettivamente non riuscissimo a contattarlo potremmo mandare in onda qualche sua passata intervista. Non riesco davvero a capire cosa stia accadendo, anche perchè è stato sempre estremamente affidabile con me, ed è stato ospite della mia trasmissione numerose volte, quindi credo che continueremo a provare per avere Leo in trasmissione, ma nel frattempo, lasciate che vi spieghi alcune cose riguardo a lui ed a proposito delle questioni in cui è stato coinvolto in passato.

Leo ha fornito una quantità di materiale impressionante sulla maniera in cui queste società segrete operano nella realtà, sull’importanza che queste società segrete hanno per il Vaticano, e per tutti i leader politici che sono tra loro assolutamente connessi tramite l’utilizzo di queste logge, che utilizzano come uno strumento per selezionare persone che stiano dalla loro parte, uno strumento per farle crescere e fondamentalmente per avviare – insomma, per far sì che questa struttura degli Illuminati e del NWO (Nuovo Ordine Mondiale) continui ad operare in assoluta tranquillità. Leo ha fornito una quantità incredibile di informazioni da insider. Cita i nomi, nominando una serie di personaggi che sono connessi e che avevano conoscenza in anticipo dell’11 Settembre, e a proposito di molto altro, ma in ogni caso, ne abbiamo già parlato nella mia trasmissione e potreste fare riferimento ad alcune delle precedenti puntate in cui abbiamo discusso di questi temi. In ogni caso, se intendete sapere la verità sull’11 Settembre, Leo Zagami è certamente la persona giusta a cui rivolgersi. Mi è stato appena fatto notare che Leo è ora in linea, Leo, come stai?

LZ– Sì, molto bene, grazie mille, salve a tutti, è passato un po’ di tempo dalla nostra ultima chiacchierata, ma sono davvero numerose le cose che sono accadute, quindi credo che si tratterà di una trasmissione assolutamente interessante, credo.

GS– Benissimo, prima che tu riuscissi a contattarci ho fornito un’ampia introduzione a proposito di chi sei, del tuo background, a proposito di quello che stai cercando di fare, e credo che la maniera giusta per cominciare sia la seguente, perchè non ci parli di quello che è accaduto di recente, così magari potremmo prendere spunto da quello per trattare alcune delle tue trascorse attività, quindi prego, vai avanti.

LZ– Sì, allora, appunto il 5 Giugno, la situazioni di stallo in Italia si è leggermente modificata in seguito agli ultimi sviluppi in riferimento al noto “mix” tra massoneria, affari e politica. Il Pubblico Ministero, il Magistrato Henry John Woodcock, che è in effetti per metà italiano (inglese), e per metà napoletano, si tratta di un magistrato che ha investigato nel corso dell’ultimo anno anche il caso di Vittorio Emanuele, e mi riferisco al figlio del Re d’Italia

(PROBLEMI AUDIO) — tra la massoneria ed altre — ed il Vaticano, con una serie di accuse, e tale indagine è proseguita e nei primi giorni di Giugno è stato infine — della Gran Loggia Unita

Noi ne abbiamo in realtà già parlato qui, perchè il Gran Maestro di questa organizzazione era il Gran Maestro siciliano Luigi Piazza, che noi abbiamo già menzionato in passato perchè connesso a Ezio Giunchiglia, a Georgio Hugo Balestrieri, ed in effetti sono state 24 le persone indagate in riferimento a queste logge massoniche irregolari, le quali, come noi stessi abbiamo rivelato nel corso degli ultimi mesi, sono in verità connesse al Vaticano, all’Opus Dei, ai Gesuiti ed all’ex-P2. Naturalmente, non tutti quelli che abbiamo nominato noi sul nostro sito web sono stati indagati, ma un certo numero di persone, tra le quali lo stesso Mauro Lazzeri, che io stesso ho denunciato sul mio sito, http://www.illuminaticonfessions.webfriend.it, è stato anch’egli oggetto di indagine, e la situazione al momento è – pare che al momento almeno questo magistrato, Henry John Woodcock, non tema di mettersi sulle tracce di quello che è il network che fa capo all’ex-Loggia massonica P2, che in realtà si è trasformata in qualcosa di ancora più particolare ed intricata. L’altra questione molto interessante è che il quartier generale di questa loggia massonica si trovasse esattamente nel quartier generale del partito dei cristiani democratici, dell’UDC.

GS– Ah. Interessante.

LZ– Quindi, si tratta di un elemento molto strano – è stato ovvio per la polizia, quando ha perquisito il luogo, che qualcosa di particolarmente strano si stesse verificando, anche perchè, come è possibile che il quartier generale di un partito politico venga utilizzato da una loggia massonica? Ed inoltre con le stesse, identiche persone ad essere responsabili di ambedue le strutture, ai livelli più alti.

GS– Comunque mi ricordo, Leo, che il partito dei democratici cristiani, in Italia – ci sono davvero tantissimi partiti li’ – è tradizionalmente sponsorizzato dalla CIA ed è stato finanziato con i soldi provenienti dagli Stati Uniti, è esatto?

LZCerto, e come sai, sono anche estremamente vicini al Vaticano e ai Gesuiti. Questo partito certamente è stato molto vicino all’America perchè si è trattato del principale partito che, per 50 anni, ha agito all’opposizione rispetto al Partito Comunista, in Italia. Erano inoltre parte dell’Operazione Gladio – per la verità, il partito dei democratici cristiani ha spedito a Livorno un commissario con incarichi speciali, che verifichera’ i come e i perchè di questa situazione. È naturale, invece, che loro sappiano perfettamente i perchè e i come di quella situazione. Insomma, io sono stato appunto li’, nel quartier generale di questa loggia massonica, ovvero della Gran Loggia Unita Tradizionale e del Grande Oriente Universale, non molto tempo fa. Sono stato li’ nel Dicembre scorso, quando, se ricordi, queste persone intendevano ancora parlare con me, questi personaggi della P2, ed hanno anche provato ad offrirmi una serie di cose per farmi stare zitto. Sembra tuttavia che l’esposizione cui tali persone sono state soggette grazie al mio sito web, abbia almeno, in qualche maniera, esposto questi personaggi allo stesso magistrato, perchè qualcosa deve essere necessariamente accaduto. Accade davvero di rado che un partito che è così vicino al Vaticano possa essere infastidito in qualunque maniera, ed inoltre questa investigazione è estremamente importante perchè coinvolge un altro personaggio di notevole rilievo in Vaticano, il Monsignor Francesco Camaldo. Egli è infatti l’Attendente, il Gran Cerimoniere del Vaticano, si tratta del personaggio che ha l’incarico di gestire tutte le cerimonie che hanno luogo in Vaticano, è il responsabile del Cerimoniale in Vaticano. Se visitate il sito web del Vaticano, potete tranquillamente controllare chi sia in realtà. Monsignor Francesco Camaldo è anche un officiante dell’Ordine di Santo Stefano, che è in effetti un altro Cavalierato (Ordine Cavalleresco), in parte affine ai Cavalieri di Malta, ed è uno di quegli ordini, come l’Ordine dei S.S. Maurizio e Lazzaro, che opera in diretta connessione con Casa Savoia, ed è stato proprio Francesco Camaldo ad essere anch’egli indagato dal magistrato, da H. John Woodcock. Uno degli strani elementi che ho notato, anche perchè alcune delle telefonate tra questi personaggi sono state intercettate e pubblicate sui media italiani, tuttavia una degli elementi piu’ strani che ho notato è che, ad un certo punto, in queste ultime, si parla dell’Opus Dei, come è naturale, e pare proprio che le figure chiave che si trovavano “più in alto” di Luigi Piazza, tanto per fare un esempio, come lo stesso Ezio Giunchiglia, non siano state affatto menzionate nelle telefonate rese pubbliche. C’è in pratica quasi una …

GS– A proposito di Giunchiglia, tanto per permettere alle persone di capire, egli rappresenta il capo della Loggia di Montecarlo della P2, è giusto?

LZ– Esattamente, ed è anche il capo, alla pari di Francesco Murgia, della Universal Unity, di questa organizzazione degli Illuminati che opera a partire da Montecarlo, ma che ha anche una base a San Remo, e che a sua volta ha dato vita ad una serie di club, che rappresentano, nel loro complesso, club connessi alla loggia madre di Montecarlo degli Illuminati, che sono diffusi in tutta Europa. Questa organizzazione, la Universal Unity, vede alle massime cariche Ezio Giunchiglia ma anche Francesco Murgia, ma chi è effettivamente Francesco Murgia? Francesco Murgia è estremamente importante, perchè si tratta del legale che sta difendendo il figlio di quello che fu il Re d’Italia, Vittorio Emanuele, in questo stesso “caso”. Francesco Murgia è inoltre un massone che è membro di logge regolari, non è parte invece di queste logge che sono state investigate dalla polizia, ma è parte di logge “regolari”, bè, regolari – le cosiddette logge “regolari” del Grande Oriente Italiano di Palazzo Giustiniani. Pare che la polizia abbia preso di punta il problema delle logge irregolari, tuttavia quando si tratta di questi massoni regolari che sono in qualche maniera ancora connessi con le piu’ importanti Obbedienze, con le piu’ grandi logge massoniche, questi ultimi non vengano mai toccati o menzionati. Questa investigazione sta andando avanti e, come ho detto, a me sembra che sia stata messa in atto una sorta di “struttura di protezione” ad opera di alcuni personaggi, naturalmente dell’intelligence, che non desiderano venga fatta alcuna menzione di personaggi come Balestrieri, ad esempio, in questo complesso episodio. Ad esempio, dal mio…

GS– Ora, se potessimo affrontare tutto questo molto velocemente in maniera da – insomma, soprattutto per le persone che ci stanno ascoltando e che non sanno chi sia Hugo Balestrieri, lasciate che ne parli un attimo, prima di andare avanti. Ora, Hugo Balestrieri, è un membro di alto livello della Loggia P2 di Montecarlo, che tu conosci benissimo, tu sai per certo, hai parlato con lui prima dell’Undici Settembre quando tu stesso hai accennato al fatto che egli sapesse ciò che stava per accadere, e lo stesso vale per Giunchiglia. Nonostante il suo passato, a lui è stata concessa la cittadinanza americana, egli è a capo del Rotary Club di New York, è molto vicino a Giuliani e al Vaticano, ed è stato in passato un trafficante d’armi che operava dal porto di Livorno, quindi questo personaggio ha profonde connessioni con l’America, è oggi in America, ed a lui è stato affidato il compito di dirigere una compagnia che si occupa della sicurezza negli aeroporti, è giusto?

LZ– Certo, certo, certo, è esattamente quello il lavoro che fa, mi pare che il nome della compagnia sia MSGI Security Systems, potete trovarla su internet.

GS– Quindi, in questo caso, abbiamo te, che hai parlato in precedenza con questa persona che aveva conoscenza in anticipo dell’11 Settembre, e che ha ora un ruolo importante a New York, è a capo del Rotary Club, è connesso al Vaticano ed a Giuliani, e questo è un elemento che nessuno, insomma si tratta di informazioni che sono sul mio sito web, sono su internet ormai, eppure nessuno ha la benchè minima intenzione di indagare su di lui. Tu la capisci questa?

LZ– No, no. Sembra inoltre che questa investigazione, che coinvolgerebbe inoltre numerosi altri personaggi, come ho detto all’inizio, 24 persone sono state indagate da Henry John Woodcock, tuttavia appena una settimana piu’ tardi, un’altra investigazione è stata avviata da un altro magistrato, a Catanzaro, da De Magistris. Quest’ultimo sta anche indagando un’altra loggia, ovvero la Loggia di San Marino. La Loggia di San Marino è una Gran Loggia che è stata finanziata da tre logge che sono parte integrante del Grande Oriente d’Italia, è a tutti gli effetti riconosciuta dalla massoneria americana ed ha avuto, in occasione dell’inaugurazione del suo status massonico, quando è stata effettivamente inaugurata in qualita’ di nuova Gran Loggia, ha ospitato rappresentanti della Gran Loggia di Columbia, ma anche rappresentanti provenienti dalla Gran Loggia di Washington, ed ha in ogni caso il riconoscimento delle Gran Logge americane. Anche perchè, se ricordi, abbiamo parlato di San Marino come di uno Stato indipendente che è però connesso all’Italia, anche nell’articolo riguardante Balestrieri, non so se ti ricordi questo elemento?

GS– Certo.

LZ– San Marino ha anche un ruolo molto particolare, a quanto pare, nell’ultimo episodio legato alla massoneria, ovvero all’utilizzo della massoneria “irregolare” in Italia, perchè in questa nuova inchiesta che è stata avviata dalla Procura di Catanzaro, questa inchiesta non ha coinvolto semplicemente personaggi in Calabria, nel sud dell’Italia, luogo in cui questa inchiesta è stata avviata, ma anche membri dell’Opus Dei e membri della massoneria in ogni città d’Italia, anche a Reggio Emilia, con un personaggio il cui nome è Bonferroni, che è un personaggio molto potente connesso all’Opus Dei, ed hanno inoltre investigato numerosi rappresentanti politici, sempre in Calabria, un personaggio di nome Nicola Adamo, l’Assessore, un altro personaggio di nome Mario Pierillo, ed un altro personaggio che è in effetti connesso alla Sinistra, quindi abbiamo una serie di personaggi coinvolti che non vengono semplicemente dal partito dei democratici cristiani all’interno di queste organizzazioni massoniche. Naturalmente, le organizzazioni massoniche non fanno alcuna distinzione in base al fatto che tu sia di sinistra o di destra, loro desiderano semplicemente avere personaggi che siano potenti all’interno dei loro ranghi.

GS– Certo. Vorrei però che tu semplicemente spiegassi alle persone, dato che sei stato un membro di livello elevato in queste logge massoniche e conosci tutti i potenti personaggi in Vaticano, tu hai in effetti cominciato li’, hai cominciato li’ da ragazzino sulla radio vaticana, come cattolico. Parlaci di come esattamente tutte queste organizzazioni cooperano, con il Vaticano e con le numerose figure politiche in Italia ed in America per dare luogo a questa ragnatela degli Iluminati che ha creato il terrorismo e che ha portato il terrorismo in Italia e che sta facendo lo stesso in America, come fanno in realtà ad operare insieme, perchè è importante per gli americani comprendere tale connessione, come il Vaticano, la massoneria italiana, la massoneria americana, le figure politiche chiave, la maniera in cui riescano ad operare tutte insieme. Cosa hai imparato a proposito?

LZ– Guarda, prima di tutto, la cosa che ho imparato è che esiste, in Italia, un certo numero di logge massoniche che non dichiarano in alcuna maniera la loro esistenza alla polizia o a qualunque altra istituzione. Queste ultime operano nell’assoluta segretezza perchè ci sono tradizionalmente logge che sono piu’ vicine al Vaticano, che includono membri profondamente legati al Vaticano, e queste persone non desiderano affatto che qualcuno possa venire a sapere del loro coinvolgimento nella massoneria e del  fatto che essi stiano in effetti utilizzando la massoneria come uno strumento per condurre operazioni di lobbying in connessione con il Vaticano, come nel caso di personaggi come Monsignor Camaldo. Bisogna comprendere che personaggi come Monsignor Camaldo sono estremamente vicini a questi rappresentanti dell’aristocrazia, anche se io direi a questa falsa aristocrazia, perchè la questione è che personaggi come lui sono inoltre impegnati nel concedere titoli aristocratici, come – noi abbiamo, all’interno del Comitato Esecutivo Massonico di Montecarlo, tutti questi personaggi: Luigi Piazza, che è stato appena indagato dalla polizia, Mauro Lazzeri, ma anche personaggi come Duca Mariano, Francesco Toti della Gran Loggia Scozzese d’Italia a Milano. Tutti questi personaggi, in alcune occasioni, sono stati effettivamente indagati dalla polizia perchè implicati in attività illegali, tuttavia, immediatamente dopo, queste inchieste sono state affossate. La polizia non riesce a fare completamente il proprio dovere perchè esiste una connessione di queste logge con l’intelligence americana, sin dalla fine della II Guerra Mondiale, che è in effetti perdurata, perchè tali logge sono state parte di queste operazioni “Stay Behind” indirizzate a combattere il comunismo, e sulla base di tale scusante sono sempre state in grado di portare avanti una serie di operazioni illegali che erano, per una via o per un’altra, indirizzate a permettere all’America di gestire al meglio i propri interessi in Europa. Quindi, in base alla mia esperienza, ti dirò, ho fatto parte di questi gruppi, di queste logge, conosco queste persone che sono tra l’altro estremamente elitarie, e sono stato con loro per anni, ed ho capito che esiste un vero “mix” di attivita’ illegali che coinvolgono il Vaticano, l’utilizzo della massoneria irregolare, che è divenuta una vera e propria mafia nelle mani di queste persone. E ho potuto notare con i miei stessi occhi come vi sia un utilizzo irregolare su grande scala di altri gruppi, quali, ad esempio, i Rotary Club, i Lions Club, oltre al gioco degli Illuminati nel suo complesso. Tuttavia, la gente è portata a dire: “Ma la massoneria è semplicemente un’organizzazione che ha lo scopo di aiutare le persone, è impegnata in operazioni caritatevoli”, e cose di questo genere, ma quella è solo una copertura, sono solo i livelli piu’ bassi ad essere coinvolti in alcune attivita’ positive, tramite le quali si intende coprire le attivita’ negative che vengono condotte ai livelli piu’ elevati di questa struttura piramidale. Si potrebbe anche affermare che la mia esperienza, quella di riuscire a venirne fuori, è in effetti un’esperienza inusuale, perchè le persone al mio livello solitamente non riescono a venir fuori da un’organizzazione come questa perchè temono per la propria vita e non sarebbero mai disposti a fare, insomma, a compiere azioni che potrebbero metterli nelle condizioni in cui mi trovo io oggi , perchè il mio livello è un livello dal quale non si puo’ tornare indietro semplicemente prendendo decisioni come la mia, quando hai personaggi quali Generali, oltre che responsabili di livello elevato in ambito militare effettivamente coinvolti in questo genere di operazioni, per cui abbiamo, ad esempio, nell’ambito delle ultime inchieste in Italia, il fatto che sia già stata individuata la presenza di due Generali, uno piu’ vicino alla loggia di Livorno, l’altro piu’ vicino alla Loggia di San Marino, possiamo renderci conto di quanto questo sistema possa rivelarsi assai pericoloso, perchè quando hai personaggi di quel genere coinvolti a quello specifico livello, diventa molto difficile per le persone presentarsi e, ad esempio, diffondere questo genere di informazioni, perchè, come ho detto, c’è l’effettivo coinvolgimento di questi personaggi nell’ambito di queste strutture.

Insomma, l’elemento piu’ incredibile di questa inchiesta che sta avendo luogo ora in Italia, è che, ad esempio, Carlo Maria Baserga, Arimeno Sevignano, Gesualdo Marra, Ugo Ruggero Rosi, Santo Mancuso, insomma tutti questi personaggi vicini al Vaticano, Francesco Toti, Roberto Testa, Federico Friedel Elzi, Carlo Mori, che è appunto un Generale dei Carabinieri, tutte queste persone sono state finalmente indagate, tuttavia il problema è se queste indagini, che sono state avviate in Italia due settimane fa, abbiano effettivamente la possibilita’ di proseguire, o invece, come di solito accade, quando ci si scontrera’ con i poteri che sono “in alto”, ovvero quei poteri che sinora hanno coperto Ezio Giunchiglia, che è un ex-membro del quartier generale – insomma, non è un “ex”, è un attuale membro, in qualita’ di capo della Loggia di Montecarlo, ma è comunque un ex-membro della P2 agli occhi della gente comune, anche perchè la P2 è stata ufficialmente smantellata, mentre invece noi sappiamo benissimo che queste persone, anche dopo che l’esistenza della P2 è stata resa pubblica, hanno continuato a fare quello che stavano facendo in precedenza, hanno semplicemente cambiato i nomi delle loro organizzazioni, hanno creato…

GS– E tale questione ha rappresentato lo scandalo per eccellenza verificatosi negli anni ’80, ed a me è capitato di trovarmi in Italia, a Roma, nel periodo in cui quest’ultimo si verifico’. Si parlava di logge massoniche che operavano in collaborazione con la CIA e con il Vaticano. Si parlava di riciclaggio di denaro sporco, accuse assolutamente giustificate, c’era poi Marcinkus, che era a capo della banca vaticana, ed anch’egli fu indagato, anch’egli fu coinvolto. E tu hai anche detto che egli è stato inoltre un membro della Loggia di Montecarlo, è esatto?

LZ– Certo, certo, certo, insomma, nella Loggia di Montecarlo c’erano ogni genere di personaggi, e ancora oggi ci sono ogni genere di personaggi che non sono stati nella loro totalita’ riconosciuti come membri della Loggia di Montecarlo perchè è in effetti impossibile, a quanto pare, anche per magistrati come Henry John Woodcock, tentare di effettuare qualsiasi approfondita indagine su ciò che avviene nel Principato di Monaco. Il Principato di Monaco, come viene spiegato sul mio sito web, www. illuminaticonfessions…

GS– Leo, scusami, potresti farmi un favore? Ripartiremo da questo, faremo una pausa pubblicitaria di tre minuti perchè siamo alla fine di questo primo segmento, quindi resta in attesa, perchè ricominceremo tra tre minuti a parlare di questi temi, spiegando anche agli americani, quando torneremo in onda, questo legame, ovvero perchè la connessione con l’Italia è tanto essenziale per comprendere ciò che sta accadendo oggi in America. Torneremo subito dopo questo breve messaggio pubblicitario.

(Pausa)

GS– Bene, siamo tornati a quella che dovrebbe essere una trasmissione radio seria e obiettiva, e la ragione sta nel fatto che è solo il meglio che cerchiamo di fare all’Investigative Journal, perchè non esiste un’agenda occulta nel nostro caso, noi non siamo al lavoro per alcuna agenda occulta, assolutamente nessuna, come accade invece per innumerevoli trasmissioni radio in America, incluse, e questo mi fa molto arrabbiare, quando mi capita di ascoltare queste stazioni, perchè, insomma, cari americani, è necessario fornire supporto a trasmissioni come questa, all’Investigative Journal, oltre che a personaggi come Leo Zagami, persone che intendono raccontarvi la verità, e ciò che è perfetto in riferimento a Leo è che egli vi fornisce gli scoop dall’interno, a proposito di come gli Illuminati effettivamente operano, non si tratta di generalizzazioni, si tratta delle loro attivita’ quotidiane, la maniera in cui effettivamente operano, e c’è davvero tanto di cui parlare anche perchè Leo è un esperto della propaganda, quello era il suo lavoro, egli è stato uno di quei “satanici” produttori discografici, credo di poter dire, e Leo ama parlare di tutto questo, ed egli parlera’ nella prossima ora di quanto sia importante la propaganda nell’industria musicale, di come ha avuto la possibilita’ di incontrare e della maniera in cui ha rischiato di trovarsi a lavorare con Madonna, che è una delle star della propria loggia massonica, e che è profondamente coinvolta in tutto questo. Sarà estremamente interessante, anche perchè vi parlera’ dell’incontro che c’è stato di recente a Roma, a cui hanno partecipato Tom Hanks, Ron Howard, membri del Vaticano e Dan Brown, l’autore del “Il Codice Da Vinci”. Tutti loro stanno preparando i loro fondi, i loro soldi per il nuovo film di propaganda “Angeli e Demoni”, affronteremo questo tema oltre a quello relativo alla visita del Papa (in USA), rispetto alla quale pare egli abbia ulteriori informazioni, a proposito della visita del Papa a Bush, avvenuta di recente, quindi ci sarà molto di cui discutere ancora con Leo. Allora, Leo, sai che ti dico? Torniamo a parlare di ciò che stavamo discutendo prima dell’interruzione, gli americani non hanno davvero la benchè minima idea a proposito di queste connessioni tra il Vaticano e l’insieme delle logge di cui stai parlando, e di quanto questi personaggi siano importanti nell’intero schema, e di come molti di loro stiano operando qui da noi proprio in questo momento. Si tratta di personaggi effettivamente coinvolti nella preparazione dell’11 Settembre, che operavano nell’assoluta segretezza, come abbiamo già detto, Balestrieri dovrebbe essere indagato in riferimento alle informazioni a sua disposizione, eventualita’ che in effetti non si verifichera’ mai perchè queste indagini vengono sistematicamente bloccate, comunque cerca di spiegare all’America perchè, perchè tali connessioni, così come le informazioni che ci stai fornendo sono così importanti.

LZ– Bene, la mia esperienza è quella di un membro di elevato livello degli Illuminati, e non nell’ambito di un solo gruppo degli Illuminati, ma di una serie vasta di questi gruppi, di cui facevo parte, di cui ero quindi parte integrante, successivamente ne sono uscito ed ho diffuso informazioni su questi personaggi, e credo quantomeno di aver fornito informazioni su tale piramide in maniera chiara, non con la confusione che spesso caratterizza alcuni di questi teorici della cospirazione, che tendono a confondere ed a mescolare questioni, ma rivelando chi siano in realtà i personaggi che stanno conducendo queste grandi manovre all’insaputa dei molti, e che sono stati coinvolti, almeno in buona parte, nell’11 Settembre. Ma perchè è così importante fare riferimento a ciò che sta avvenendo in Italia in questo periodo, in riferimento alla massoneria, con queste inchieste, che, per la verità, nessuno, nell’ambito della stampa internazionale, sta riportando in nessuna forma, anche perchè, Greg, io non ho notato – in occasione di quest’ultimo scandalo verificatosi in Italia, che tra l’altro non ha precedenti sin dai tempi della P2 – eppure non ho notato, nella stampa internazionale, che sia stata dedicata anche semplicemente una riga a questo scandalo. Non pensi che sia quantomeno un po’ strano, Greg?

GS– Guarda, io ho lavorato in Italia, ed è bene che le persone a casa lo sappiano, e so che la Associated Press e la UPI (United Press International), erano anch’esse controllate, queste ultime non divulgano alcune notizie in America, che pure sono soliti pubblicare in Italia, ora, c’era un giornale in lingua inglese a Roma, a Piazza Barberini, e credo che tu sappia esattamente dove si trova in effetti, io ho lavorato effettivamente in quel periodo per quel giornale ed ho anche avuto una mia trasmissione radio, eppure non si riusciva a far passare assolutamente nulla, e la ragione stava nel fatto che, come poi ho scoperto, la stessa CIA controllava quel giornale, quindi gli americani devono stare a sentire le informazioni che Leo ci sta fornendo, poichè quello che è stato realizzato è un vero e proprio “sistema di protezione”, e ricordo di essermi sentito particolarmente frustrato anni fa perchè loro erano impegnatissimi a non far giungere oltremare le notizie scabrose che riguardavano il Vaticano e che pure circolavano all’epoca, tutte quelle informazioni sono state effettivamente fatte sparire, e credo che oggi tutto questo si verifichi ancor piu’ che in passato. Prego, vai avanti.

LZ– No, dicevo che connettere i diversi elementi è davvero estremamente difficile, poichè per farlo è davvero essenziale conoscere buona parte dei giochi condotti all’interno di questa struttura. Ora, ad esempio, tutti questi personaggi sono balzati agli onori delle cronache in Italia, ma non stanno tuttavia diffondendo informazioni a proposito delle figure chiave, dei veri burattinai nascosti dietro le quinte, e perchè? Perchè i veri burattinai dietro le quinte, come Balestrieri o Ezio Giunchiglia della P2, sono troppo profondamente connessi con l’intelligence americana per poterne discutere pubblicamente in qualunque maniera. Io spero che questa investigazione vada avanti in Italia, così come spero che altre persone che discutono di cospirazione sulla rete comincino finalmente a prestare attenzione alle mie rivelazioni, quelle che ho fatto negli ultimi mesi, perchè a quel punto noteranno come i personaggi a proposito dei quali ho fornito informazioni sul mio sito web, inclusi tra gli altri, Massimo Pizza, Massimo Palazzi, questo falso “sceicco” che vive in Italia, e che controlla un’associazione islamica nota come AMI, e che è inoltre in contatto con un altro personaggio, Scaramella, che è stata l’ultima persona a pranzare con Litvinenko, quella spia russa che è stata avvelenata, come sappiamo, a Londra, quindi tutti questi ambiti sono assolutamente connessi, e se le persone intendono davvero indagare a proposito delle connessioni con l’11 Settembre, esiste un legame decisivo che investirebbe lo stesso ex-Presidente Cossiga, anch’egli da noi trattato, ricordi, nei nostri articoli…

GS– Si tratta dell’ex-Presidente della Repubblica Italiana, Cossiga.

LZ– Certo, a proposito del quale noi stessi abbiamo fornito informazioni tramite i nostri articoli, negli ultimi mesi, poichè connesso a Balestrieri, e finalmente questa connessione sta finalmente venendo alla luce anche nel corso di questa investigazione perchè – ma comunque, la cosa che mi preoccupa è che la polizia sta manipolando, in effetti anche le chiamate telefoniche che sono state pubblicate, insomma, intercettate e pubblicate sui giornali, sono a volte modificate, vengono modificate, certo, modificate, in maniera da non coinvolgere quei personaggi che rappresentano gli “intoccabili” della situazione specifica. Ed inoltre, io stesso, parlando con un mio amico massone, con cui sono tuttora in buoni rapporti e che è membro della Gran Loggia d’Italia, dell’ALAM di Bologna, e che conosce molto bene la situazione, la mia situazione, il mio coinvolgimento con questi personaggi, e quando l’ho chiamato ed abbiamo parlato un paio di giorni fa, la prima cosa che mi ha detto è stata: “Leo, non sei mica tu quello che ha fatto partire l’inchiesta e che ha spinto finalmente tutti questi personaggi nelle braccia della polizia?”, insomma, ne sono rimasto piuttosto sorpreso, ma naturalmente numerose persone in Italia hanno effettivamente pensato che le informazioni che abbiamo diffuso tramite il mio sito web ed anche tramite il tuo sito web, Greg, perchè tu sei stato la prima persona in assoluto a darmi l’opportunita’ di rivolgermi al popolo americano, permettendomi effettivamente di raggiungere risultati concreti, e questo è l’elemento davvero importante, io credo, ovvero il fatto che alcuni personaggi, all’esterno, hanno speso parole per tutto il tempo, criticando me, o criticando te per avermi fornito la possibilita’ di esporre queste verità, e che, tuttavia, hanno finalmente ora la possibilita’ di verificare, se vogliono, rendendosi conto da soli, consultando i giornali italiani, che questi personaggi non solo esistono, ma che siano dei delinquenti, che siano dei criminali, che siano coinvolti anche in attivita’ illegali. La polizia ha reso noto il fatto che utilizzassero questa loggia massonica a Livorno, e insomma, da quanto tempo, quanti mesi fa, Greg, abbiamo cominciato a parlare della loggia di Livorno, connessa ai Gesuiti e all’Opus Dei, quanti mesi fa?

GS– Dovrebbe trattarsi di almeno 6 mesi fa, mi pare.

LZ– E insomma, comunque, un altro elemento importante è che in una di quelle telefonate intercettate dalla polizia e pubblicate sui giornali, c’erano in realtà intercettazioni in cui si parlava anche di me. Si parlava di “quel Fratello che ci ha infiltrato”, anche perchè mi hanno chiamato in queste telefonate “l’infiltrato”, affermando che io avevo reso noto al pubblico uno di questi personaggi identificandolo come un membro chiave dell’Opus Dei, sto parlando in effetti di un membro chiave dell’Opus Dei, ovvero di Carlo Maria Baserga, che, nel nostro caso, stava parlando a telefono con Luigi Piazza, e diceva: “Ah, è un grosso problema adesso, perchè quello sa che la nostra loggia massonica, ciò che stavamo realizzando tramite la massoneria, rappresentava in realtà una copertura per le operazioni dell’Opus Dei”. Inoltre, nelle telefonate intercettate, si parla finalmente anche delle connessioni con l’Opus Dei e delle sue operazioni nel porto di Genova, a proposito di tutte le nuove opere che sono state realizzate nel porto di Genova per milioni di dollari, le quali sono connesse, oltre che orchestrate, dall’Opus Dei, istituzione vicinissima al Vaticano. Sembra che il magistrato, Henry John Woodcock, abbia davvero bisogno di ascoltare noi due un po’ di piu’, Greg, perchè probabilmente gli sarebbe tutto piu’ chiaro. Gli ho personalmente inviato una e-mail, gli ho scritto: “Le faccio i miei complimenti per la sua indagine”, ma gli ho anche scritto: “Se intende andare fino in fondo è necessario investigare personaggi come Balestrieri, Giunchiglia, deve cercare di perseguire quelli che, dietro le quinte, sono in realtà i burattinai di…”.

GS– Magari anche quelli che operano alle spalle di Balestrieri e che magari controllano anche lui, è giusto?

LZ– Sì, certamente, ma già a Livorno, quando riesci ad arrivare al livello di un Balestrieri e di un Giunchiglia, sei già al livello piu’ alto della piramide, perchè, questi personaggi, come sapete, come sai, sono membri dell’elite della P2, e sono, come nel caso di Balestrieri, il direttore del Rotary Club di New York, un membro di elevatissimo livello della Gran Loggia di New York, ma è di massoneria regolare che stiamo parlando in questo caso. Quindi, il fatto stesso che i Gran Maestri americani, e che le Gran Logge regolari d’America abbiano “benedetto”, in un certo senso, anche questa loggia di San Marino, che è stata effettivamente da noi trattata, sembra che effettivamente l’America stia supportando personaggi che utilizzano la massoneria per condurre una serie di attivita’ illegali, esattamente come avvenne ai tempi della P2. Noi sappiamo che, successivamente a quello che accadde nel caso della P2, fu in effetti approvata una legge in Italia, la Legge Anselmi, la Legge Anselmi appunto, che fu promossa da Tina Anselmi, in quella fase temporale, e dopo aver promosso questa legge, quest’ultima fu effettivamente attaccata in Parlamento dallo stesso Ezio Giunchiglia, Ezio Giunchiglia che fini’ per 6 mesi in carcere a causa del suo coinvolgimento, anche perchè egli insulto’ direttamente in una seduta pubblica del Parlamento, questa Onorevole signora, Tina Anselmi, che era stata la promotrice della legge contro la P2. Si tratta inoltre di un personaggio coinvolto nella “Strage di Bologna”, perchè in effetti tutte queste persone sono state coinvolte in tutti gli attentati terroristici che furono realizzati negli anni ’70 in Italia, in tutti quegli attacchi terroristici che, come noi tutti sappiamo, furono pilotati dalla CIA, come le stesse Brigate Rosse, e tutto quello che si verifico’ in quella fase.

GS– E questo rappresenta un elemento estremamente interessante, perchè ne abbiamo parlato, anche se è opportuno ritornare sul tema. Tu e io abbiamo detto, ed ambedue riteniamo che l’Italia sia stata utilizzata come un “paese test” per quello che stanno effettivamente realizzando in America oggi, perchè si tratta delle stesse situazioni, tu hai parlato della “Strage di Bologna”, delle operazioni condotte dalla CIA, da Gladio e da quelle che noi chiamiamo “Red Brigades”, e che in Italia sono conosciute come Brigate Rosse, ed in effetti loro avevano creato questa organizzazione per terrorizzare il popolo italiano, ed uno degli elementi piu’ interessanti sta nel fatto che vi erano connessioni con lo stesso Vaticano, naturalmente, c’erano connessioni con la CIA americana ed i suoi maggiori rappresentanti, ma quello che sarebbe davvero interessante notare è che, ancora ai nostri giorni, numerosi personaggi, quali, ad esempio, il dottor Francesco Pazienza, che si trova ancora in carcere a Livorno, mentre invece so da te che numerosi membri di queste Brigate Rosse sono oggi a piede libero, è esatto?

LZ– A quanto pare, Francesco Pazienza sembra sia stato rilasciato ora, ma non ha la benchè minima intenzione di parlare con la stampa o con chiunque altro. C’è stato un mio amico, che ha fatto un tentativo, ma Pazienza in pratica l’ha insultato e non ha inteso avere nulla a che fare con la stampa alternativa e, insomma, è davvero molto spaventato ora che è fuori dalla prigione.

GS– E devo anche aggiungere che ho un articolo che lo riguarda sul mio sito web, ovvero articbeacon.com, lui operava in connessione con personaggi di alto livello come Kissinger, e lo stesso Michael Ledeen.

LZ– E lo stesso Kissinger ha appunto partecipato all’ultimo incontro del Bilderberg a Istanbul. Mi trovavo in Turchia per un paio di settimane e ho indagato in parte per capire quello che stava accadendo a Istanbul, e, a quanto pare, Kissinger ha rappresentato una figura chiave nell’ambito di questo meeting mafioso del Bilderberg che si è tenuto all’inizio del mese a Istanbul. Il gruppo del Bilderberg rappresenta un gruppo di personaggi estremamente potenti, come tutti sappiamo, ed anche loro rappresentano un roccaforte degli Illuminati, che naturalmente ha legami con il Vaticano, ha legami con i Sionisti, ed opera in vista della creazione del Nuovo Ordine Mondiale. Ed è molto interessante inoltre il fatto che, oggi, nelle ultime dichiarazioni, nell’ultima conferenza o discorso, o come lo si voglia definire, tenuto da Gordon Brown alla Mansion House in qualita’ di Chancellor of the Exchequer – anche perchè oggi noi sappiamo, ormai, che Gordon Brown diverra’ il prossimo Primo Ministro, in Inghilterra, e se hai seguito il suo discorso ieri, Greg, è stato estremamente interessante, perchè ha fatto riferimento esplicito per almeno 4 volte al NWO, ed io, ti diro’, sono rimasto molto sorpreso dal fatto che ancora nessun teorico della cospirazione abbia trattato la questione sul suo sito, che nessuno abbia in effetti notato ciò che è stato affermato in quel discorso, anche perchè è la prima volta che un personaggio che sta per divenire Primo Ministro, un notorio membro del Bilderberg, com’è appunto Gordon Brown, faccia riferimento tanto esplicitamente al NWO, definendolo un elemento assolutamente positivo, egli ha infatti detto: “Noi dobbiamo operare in maniera da realizzare effettivamente un NWO”, ed ha fatto riferimento a tale concetto con assoluta chiarezza, lo ha chiamato così, NWO, così come lo definiamo noi tutti, e mi aspettavo certamente, oggi, una qualche reazione sulla stampa, in riferimento a questo discorso ed al suo contenuto, soprattutto tenendo conto del fatto che si trattera’ del futuro Primo Ministro di una delle nazioni piu’ potenti del pianeta, ovvero la Gran Bretagna. E noi tutti sappiamo che la Gran Bretagna, così come gli Stati Uniti, rappresentano appunto quelle potenze strumentali che eseguono gli ordini del Vaticano e dell’Impero Sionista, e tutti noi dovremmo inoltre comprendere come esista, tra l’altro, un legame profondo tra le prominenti famiglie sioniste, personaggi di primo piano come Kissinger, e il Vaticano. Sto parlando del fatto che in realtà siano davvero poco numerose le persone che stanno rendendo pubblico il complotto Sionista “gemellato” con il Vaticano, quelle che tentano di spiegare alle persone come si tratti, in realtà, di due elementi che fanno parte del medesimo schema in vista della realizzazione del NWO. Mentre invece le persone vengono costantemente fuorviate, o magari si dice: “Ma come puo’ essere possibile? Si sa che i sionisti sono i principali nemici del Vaticano, questo non puo’ essere possibile”, insomma, mentre in realtà, invece, è palese che ci sia una connessione, che è evidente su tutta la linea. Abbiamo personaggi, come i Rothschild, che rappresentano i banchieri del Vaticano, gli stessi Rockefeller, tutti personaggi connessi alla Loggia P2, alla Loggia di Montecarlo, che ancora oggi conducono affari servendosi di Montecarlo, del Principato di Monaco, per conto del Vaticano. Io spero che, prima o poi, le persone comincino ad investigare davvero chi siano in realtà i veri burattinai che hanno realizzato non solo l’11 Settembre, ma che si nascondono dietro tutto quello che si sta verificando nel mondo oggi, incluso questo spettacolo di marionette che va in onda nel caso dell’Iran, oltre, naturalmente, a quello che accade in Iraq ed in Afghanistan, questioni identificabili semplicemente come guerre condotte per assicurare benefici finanziari a questi banchieri impegnatissimi nella creazione del NWO, tutti connessi al Vaticano e ai Sionisti.

GS– Spendiamo un paio di minuti, ora, a parlare dell’Iraq e dell’Iran dal tuo punto di vista, tu mi hai detto prima che da lungo tempo loro pianificassero tutto questo, e che discutessero appunto di questo nella Loggia di Montecarlo, tu hai anche fatto riferimento al fatto che un personaggio di elevato livello in Vaticano, quando era ancora vivo, l’Arcivescovo Marcinkus da Chicago, fosse coinvolto addirittura nel progetto legato all’introduzione dei microchip, tempo addietro, è esatto?

LZ– Certo, certo, ed in effetti sono ancora in circolazione quelle pubblicazioni che vennero messe a punto nell’ambito della Universal Unity, ovvero questa organizzazione che è parte della Loggia di Montecarlo. Si tratta della pubblicazione di 33 protocolli, rispetto ai quali c’è stato il contributo, il contributo, in forma segreta, da parte dello stesso Monsignor Marcinkus, e troviamo appunto in questo testo delle sorprendenti rivelazioni a proposito del NWO ed anche a proposito dell’utilizzo futuro dei microchip, di programmi legati ai microchip che mirano a controllare la popolazione, ma anche a quelli indirizzati a controllare la popolazione carceraria, e tutto questo materiale, naturalmente, non è affatto previsto che sia rivelato al pubblico, ma noialtri abbiamo queste pubblicazioni nelle nostre mani, speriamo di poterle mettere nelle mani delle persone giuste, quelle che si faranno avanti, dei ricercatori piu’ adatti, ed io spero che queste informazioni, insomma ciò di cui stiamo parlando, contribuira’ inoltre ad influenzare altri ricercatori, poichè è essenziale rendersi conto seriamente delle questioni di cui stiamo parlando, Greg, è davvero importante per noi che questo messaggio sia effettivamente diffuso all’esterno, tu cosa ne pensi?

GS– Certo, lo credo anch’io, ed ho scoperto che, quando cominci ad investigare tali questioni in profondita’, grazie a personaggi come te che si espongono, così come altri, ho scoperto che numerosi personaggi nei cosiddetti “media alternativi”, quelli che li controllano, non desiderano affatto la diffusione di messaggi con tali contenuti, ed io stesso sono stato uno dei personaggi che piu’ si è impegnato nella diffusione di informazioni in questo senso, e, a quel punto, sono stato cacciato via da un’altra stazione radio, per scoprire poi che tutti questi altri “grandi” conduttori di trasmissioni radio, che sembrano riscuotere maggiore successo su internet, non hanno la benchè minima intenzione di nominare il Vaticano, in nessun caso. Quindi, tu che ne pensi, non si tratta di persone non informate, possono agevolmente rendersene conto, come lo facciamo io e te, non sono dei codardi, anche perchè parlano costantemente di questioni che dimostrano chiaramente come non siano dei codardi. C’è però un’altra spiegazione, ovvero che loro vogliano tenere nascosti questo genere di messaggi, perchè agiscono in effetti sulla base di un’agenda occulta, ed ho scoperto che tu potresti rappresentare un valido esempio in questo senso, perchè ho scoperto che sono numerosi i personaggi che non desiderano affatto averti in trasmissione.

LZ– Sì certo, lo so. Come ho detto, spero che questi ultimi episodi accaduti in Italia, il fatto che ci sia in effetti anche un’indagine della polizia che va avanti, con questioni che sono state rese pubbliche, in un certo senso, anche attraverso la stampa “regolare”, permetta alle persone di interessarsi alle questioni che stiamo discutendo, e che le facciano interessare a ciò che ho cercato di rivelare negli ultimi mesi, perchè è molto importante che queste organizzazioni vengano rese note al pubblico. Io ho anche parlato, come ho detto, anche di altre organizzazioni “marionetta” come l’Ordo Templi Orientis, l’OTO di William Breeze, in qualita’ di organizzazione occulta connessa al Vaticano. Non molte persone sapevano che tale organizzazione, che è in effetti connessa ad Aleister Crowley, che è stato il piu’ grande satanista dei nostri tempi, fosse inoltre connessa al Vaticano, che vi fossero connessioni con il Vaticano e che alcuni membri di quest’ultimo partecipassero a Messe Nere che venivano tenute…

GS– Leo, torneremo a trattare tale questione tra un po’, della connessione del Vaticano con l’OTO di Aleister Crowley. Facciamo una breve pausa ora, torneremo tra soli due minuti, quindi tieniti pronto al telefono, torneremo tra due minuti con Leo Zagami che ora risiede in Norvegia, subito dopo un breve messaggio pubblicitario.

(PAUSA)

GS– Bene, siamo tornati in onda per la seconda ora dell’Investigative Journal, vi ripeto che potete visitare il mio sito web, ovvero arcticbeacon.com, in cui potrete consultate gli archivi e trovare numerosi articoli che ho scritto a proposito di Leo, a proposito della storia di Leo, a proposito della maniera in cui è stato anche torturato ed arrestato per la sua condotta, su come ha dovuto allontanarsi dall’Italia per tutelare la propria sicurezza, per cui vive oggi in Norvegia, oltre alle interviste realizzate con lui in passato, in effetti negli ultimi 9 mesi, fino ad oggi, a partire da quando Leo si è presentato per la prima volta all’Investigative Journal fornendo essenziali informazioni in grado di mostrare all’America come il NWO non abbia le sue basi solo qui, ma che si tratti di interventi portati avanti a livello mondiale, e molto possiamo imparare a tale proposito conoscendo ciò che accade in Italia. Parliamo di una questione molto rapidamente, poi passeremo a Leo, trattando le connessioni dei satanisti con il Vaticano. In ogni caso, ricordiamoci di questo, Mussolini, quando prese il potere, in pratica riconsegno’ l’Italia al Vaticano, e gli italiani continuano a pagare una grande quantita’ di denaro al Vaticano, che è oggi uno Stato sovrano, e che non aiuta il popolo italiano in alcuna maniera, ed anche il popolo tedesco, sin dalla II Guerra Mondiale, sin da quando Hitler agi’ in connessione con il Vaticano, è impegnato a pagare il Vaticano, per milioni di dollari all’anno, e di questo abbiamo testimonianza grazie alle ricerche realizzate da Frank O’Collins, dall’Australia. Quindi esiste un’enorme, un’enorme rete di connessioni che ora sta mostrando i suoi terribili lineamenti in America. Leo ne ha parlato in precedenza nella mia trasmissione, persistono numerose preoccupazioni a proposito dell’America, che è costantemente nei pensieri di queste figure degli Illuminati di elevatissimo livello in Italia, anche perchè loro stanno tentando di assumere un potere assoluto in questo paese, trasformandolo in uno stato fascista. Non è forse così, Leo?

LZ– Certo, è appunto quello ciò che intendono realizzare. Il loro piano è quello di “nazi-ficare” il paese nei prossimi anni, anche grazie alle tecnologie che hanno a disposizione, si tratta dell’utilizzo dei micro-chip su enorme scala, l’obiettivo è quello di micro-chippare la popolazione, ma c’è poi un sistema di telecamere e di sistemi connessi tramite i quali sono in grado di controllare le nostre attivita’ quotidiane, e potrei aggiungere anche il fatto che la popolazione stia subendo un lavaggio del cervello costante ad opera dei media, che sono tra l’altro dei consapevoli partecipanti a questo gioco in stile PSYOP, e grazie alla cui opera la popolazione è talmente instupidita che non vi sarebbe neppure piu’ il bisogno di utilizzare i micro-chip al momento, anche perchè la maggioranza delle persone sta supportando le azioni del proprio governo, stanno inconsapevolmente supportando l’agenda degli Illuminati che si nascondono dietro le quinte, mentre i neo-Illuminati del Vaticano sono quelli che in realtà reggono i fili di questo gioco. Quindi, per noi è davvero estremamente difficile, ho un amico, che recentemente è stato negli Stati Uniti, il quale mi ha riferito che parlare di queste tematiche è ancora tabù negli Stati Uniti, e che diventa davvero assai pericoloso cominciare a parlare di questi temi quando sei in compagnia di americani. Quindi, qual’è in realtà la situazione, Greg? In effetti, sembra che l’America sia ancora manipolata da destra, sinistra e centro, così tanto che la maggioranza non riesce a rendersi effettivamente conto di ciò che sta accadendo.

GS– Sì, c’è un problema enorme, Leo, in riferimento ai nostri media, che non coprono affatto questi temi. Nemmeno una parola sul Vaticano, non una parola su nessuno degli episodi storici quali l’assassinio di Abraham Lincoln, la collaborazione con i nazisti, questo genere di materiale non viene mai trattato, fino al punto che i Bush e i loro legami con i nazisti, che sono addirittura agli Atti del Congresso, non vengono mai fuori sui mainstream media, questa è una vera e propria censura, o, come tu affermi, un controllo assoluto. Questi personaggi stanno guadagnando milioni e addirittura miliardi di dollari e l’America supporta tutto questo. Ora, quando ci si rivolge, tramite internet, ai media alternativi, io credo che il panorama sia altrettanto negativo. Guardiamo indietro all’11 Settembre, la maggior parte dei siti web che si manifestarono all’indomani dell’11 Settembre erano controllati dal governo, mentre i riferimenti al Vaticano ci sono stati, ma in maniera estremamente limitata, non sono mai stati affrontati direttamente dai maggiori media. Consideriamo i personaggi che, nei media alternativi, ricevono la maggior parte dei finanziamenti, loro non ne parlano, nascondono questi elementi. E, se permettono che se ne parli, lo permettono, come nel mio caso, anche perchè sono stato abbastanza furbo da cominciare a parlare del Vaticano nel quadro dell’analisi delle questioni relative all’11 Settembre, e successivamente, con gradualita’, ho cominciato a parlare alle persone di ciò che effettivamente stava accadendo, utilizzando il mio background legato all’aver vissuto in Italia per 6 anni, e quando ho cominciato a parlare di questo, ho scoperto che la mia vita – insomma, alla fine mi hanno cacciato. E ho notato che numerosi di questi personaggi non avevano alcuna intenzione di farmi affrontare l’argomento. Sono stato in altre trasmissioni, e in queste ultime non hanno la minima intenzione di parlarne, quindi, i media alternativi si trovano nelle stesse cattive condizioni, personalmente credo che sia anche peggio, perchè numerose persone si rivolgono oggi ai media alternativi credendo di poter ottenere la verità, mentre ciò che in effetti stanno ottenendo è un serie di personaggi che li fanno girare a vuoto a non finire. La mia tesi è questa: è necessario approfondire queste connessioni del Vaticano con il NWO, con la massoneria, con i rappresentanti del nostro governo, in maniera onesta, tenendo presente la storia, tenendo presente la Bibbia, leggere tutto quello che numerosi patrioti hanno affermato in passato, prima che fosse posta una vera e propria censura alle discussioni su questi temi. Eppure non avviene, non avviene affatto. Quindi, certo, in America, sembra che nei media alternativi si dica: “ah, ma noi parliamo praticamente di tutto”. No, non è così, si presentano informazioni in maniera estremamente confusa, e sono numerose le persone che se ne sono allontanate con un pugno di mosche in mano, prendendo le distanze e desiderando di non aver mai cominciato ad approfondire tali questioni. Non riescono a comprenderle poichè gli è stato mentito ad opera di numerosi personaggi che in teoria dovrebbero essere li’ per spiegare loro quale sia la verità, mentre questi personaggi vengono sistemati li’, a mio parere, come “soggetti impegnati a gestire il rilascio delle informazioni”. Questa è la mia esperienza. Cosa pensi di tutto questo?

LZ– Certo, ovviamente, insomma, abbiamo soggetti che in qualche occasione intendono rendere nota la cospirazione, recentemente ho sentito parlare del fatto che Michael Moore abbia parlato con persone vicine ad Alex Jones affermando che l’11 Settembre sia stato un “inside job”, hai sentito parlare di questo?

GS– Certo, naturalmente l’11 Settembre è stato un “inside job”, tuttavia non vanno mai al di là di tale affermazione. Attribuiscono le colpe a Bush, ma sinceramente non mi fido di nessuno di questi due personaggi, a voler essere onesto con te, nè di Alex Jones, nè di Michael Moore, perchè non discutono di date questioni apertamente, la mia opinione è che…

LZ– Loro tendono a rivelare determinate questioni per fare sì che le persone si interessino del loro lavoro, devono quindi sostenere che l’11 Settembre sia stato un “inside job”, tuttavia non parlano del perchè, ad esempio, nell’ultimo meeting del Bilderberg, c’erano anche personaggi dall’Iran, presenti a questo meeting, in compagnia della Regina Beatrice d’Olanda, del Re di Spagna Juan Carlos, con…

GS– Che è assolutamente una fondamentale pedina del Vaticano.

LZ– C’erano membri che, come sappiamo, fanno parte di Ordini connessi al Vaticano, poichè si tratta di Ordini Cavallereschi. Non solo i Cavalieri di Malta, ma, come sappiamo, tutti gli Ordini Cavallereschi sono connessi al Vaticano, in una maniera o in un’altra, per la loro stessa legittimita’.

GS– Sai che ti dico, so che ci sono state persone che hanno chiamato Alex Jones, sostenendo che egli non permetta a loro di parlare del Vaticano, io credo che, se egli fosse davvero onesto, non potrebbe ignorare questa questione, e che la ragione per cui tende a nascondere queste informazioni, sia legata al fatto che altrimenti non potrebbe continuare a trasmettere su tutte queste stazioni radio in tutto il paese, perchè per fare questo è necessario sostenere una serie di costi extra. Ad esempio, ho a mia disposizione informazioni da parte di un mio caro amico che lavora su tutte queste stazioni radio sulle quali trasmette, che mi ha riferito come finisca per costargli dai 250 fino ai 500 dollari all’ora, e moltiplicando tutto questo per un numero assai vasto di stazioni radio, finiamo per parlare di centinaia di migliaia di dollari. Da dove vengono tutti questi soldi? Non vengono certamente dalla vendita dei video, non vengono certamente dalla pubblicita’. Esattamente come nel caso di quel giornale a Roma, del giornale americano a Roma, in riferimento al quale mi sono sempre chiesto, ma da dove vengono esattamente tutti questi soldi? Non c’è così tanta pubblicita’, in Italia, da dove vengono esattamente? Successivamente ho trovato la risposta nei fondi della CIA, fondi dall’America indirizzati semplicemente alla propaganda. Il caso dei media alternativi è fondamentalmente lo stesso, insomma, sai che ti dico? È tempo che gli americani discutano di questo, insomma, questo genere di discussioni dovrebbero essere tenute apertamente. Se invece vengono coperte, c’è una ragione, e il caso di Michael Moore non è diverso. Anch’egli non tratta affatto del Vaticano, e se lo facesse non avrebbe affatto la possibilita’ di guadagnare milioni di dollari.

LZ– Vero, verissimo, assolutamente. Gli affari grossi si fanno non parlando di queste cose, quindi, non siamo esattamente nel “Big Business”, caro Greg.

GS– Esattamente. Perchè la vera ragione per cui loro non parlano di questi temi, è che è preferibile che la gente continui a preoccuparsi di George Bush, o in effetti, come avviene in numerose stazioni, degli ebrei, cosa che il Vaticano adora, perchè fondamentalmente adorerebbe sterminare nuovamente gli ebrei, come fece nella II Guerra Mondiale. È esattamente questo che vogliono, non si parlera’ mai di personaggi come Balestrieri, non si parlera’ mai di personaggi come il Cardinale Egan, di Licio Gelli, della vera ragione per cui Reagan ricostitui’ relazioni diplomatiche con il Vaticano subito dopo essere divenuto Presidente, dopo quasi cento anni. La verità effettiva non sarà mai discussa, ed è questa la nota dolente, perchè stanno tutti nascondendosi dietro questa copertura, quella che affermano sia la parola di Dio o di Gesu’, mentre, in effetti, se tutte le persone che prima ho menzionato, non affrontano tali questioni, stanno in realtà nascondendosi dietro un disegno diabolico, supportando George Bush, supportando Ron Paul, supportando il Papa, contribuendo all’adorazione di satana che si nasconde dietro ciò che chiamano Dio. Quindi, bisogna chiarire per bene le questioni a tale proposito. Io ritengo che le persone che non hanno il coraggio di discutere di questi temi apertamente, siano in effetti complici di questi adoratori di satana, e tu sai benissimo che il Vaticano è coinvolto in tutto questo, perchè quella è stata una delle prime cose che nel tuo lavoro hai imparato…

LZLoro parlano tantissimo di banchieri, e i banchieri sono naturalmente fondamentali in questo complesso gioco, ci sono i Warburg, i Rothschild, i Rockefeller della situazione. Sappiamo come questi ultimi controllino l’emissione della moneta, insomma, la Federal Reserve, ma ciò che le persone tendono a dimenticare è che questi grandi banchieri sono legittimati, nel condurre la propria attivita’, dal fatto di essere membri di societa’ segrete e di Ordini Cavallereschi che sono parte integrante dell’establishment del Vaticano. Certo, naturalmente ho imparato molto a questo proposito facendo io stesso parte di questi gruppi di potere. C’è sempre da sottolineare il fatto essenziale che tu sei “benedetto” dal Vaticano che ti fornisce la possibilita’ di portare avanti i tuoi affari, di portare avanti l’attivita’ che stai conducendo, questa è la ragione per cui la Banca Vaticana controlla le maggiori ricchezze del mondo. Questa è la ragione per cui la P2 era coinvolta nella gestione di queste risorse, e lo è ancora, coinvolta nella sua gestione, anche perchè, sino ad oggi, le cose non sono affatto cambiate, per cui il gioco del Vaticano è certamente un gioco che coinvolge il potere ed il denaro, ma che riguarda anche il controllo spirituale da esercitare sulle masse. Questa è una delle ragioni per cui investono così tanto denaro nel dialogo interreligioso, e sono costantemente impegnati ad infiltrare ogni forma di dialogo interreligioso. Ho parlato, nelle ultime trasmissioni radio che abbiamo realizzato insieme, della presenza di Thomas Michel, il Segretario, il Responsabile per il Dialogo Interreligioso della Societa’ (Compagnia) di Gesu’ (Gesuiti), che sta sviluppando un importante dialogo interreligioso anche nell’ambito della comunita’ musulmana.

GS– Certo, si tratta dei Gesuiti, vai avanti.

LZ– Naturalmente. Quindi, i Gesuiti sembrano costantemente presenti in tale gioco, e sembra siano costantemente impegnati nel controllo di ogni forma di spiritualita’ e di religione possibile ed immaginabile. Ho anche parlato, in precedenza, della connessione dell’OTO, dell’Ordo Templi Orientis, del Califfato OTO di William Breeze, noto come Hymaeneus Beta, con il Vaticano. A proposito del fatto che Alberto Moscato, il rappresentante italiano dell’OTO fino allo scorso anno, fino al momento in cui è morto in misteriose circostanze, eppure si trattava di un Cavaliere di Malta, di un Cavaliere di Malta (e di un massone) del 33° livello, egli era il responsabile dell’OTO in Italia e lo stesso vale per il nuovo Gran Maestro dell’OTO in Italia e…

GS– E questa è l’organizzazione che faceva capo ad Aleister Crowley, il satanista.

LZ– Certamente, si tratta di satanisti che sono legati profondamente alla Destra, diciamo ai cattolici fondamentalisti, in maniera piuttosto singolare, come lo stesso Massimo Introvigne. Massimo Introvigne, che è il personaggio che se ne è venuto fuori, appena 10 giorni fa, subito dopo che questo scandalo è scoppiato, ed ha cominciato a difendere la massoneria. Lui, che è un cattolico fondamentalista, dicendo: “io continuo a condannare la massoneria in quanto cattolico, ma devo difendere la massoneria regolare dagli attacchi dei magistrati e della polizia perchè ritengo siano stati attaccati ingiustamente”. Quindi, egli ha difeso in un articolo pubblicato su un giornale, la massoneria, perchè egli stesso è un massone, è un membro del Grande Oriente di Francia. Egli stesso è connesso a numerose logge massoniche, egli stesso è connesso a questi personaggi – e questa è una cosa che nessuno sa in Italia – con le persone che sono state appena indagate nel corso delle ultime inchieste in Italia.

Ed inoltre Massimo Introvigne è uno dei membri, uno dei membri chiave tra quelli che abbiamo scoperto essere coinvolti nella pratica di messe nere che vengono condotte all’interno del Vaticano. Tutto questo è avvenuto in compagnia del Papa Nero, ovvero del Generale dei Gesuiti, e con altri illustri personaggi, che fanno parte del Vaticano, che sono impegnati a condurre messe nere in pompa magna nell’area che si trova immediatamente al di sotto del Vaticano, con tutti questi satanisti, incluso il capo mondiale dell’OTO, ovvero questo personaggio noto come William Breeze. Mentre in America abbiamo appunto l’OTO assai impegnato nei numerosi campus universitari in cui cooptano e selezionano tutti quei giovanotti ambiziosi che intendono divenire dei satanisti e li rendono parte di questo network dell’OTO, che, come ho appena detto, è assai diffuso nei campus universitari degli Stati Uniti. Tutto questo è assai preoccupante e stanno anche utilizzando logge massoniche regolari che loro affittano per celebrare queste messe nere. Ma la questione piu’ folle è che il Vaticano tenta di gestire i gruppi underground e quelli satanici in maniera estremamente discreta, tramite personaggi quali Massimo Introvigne, ed è assai raro che chiunque si azzardi ad investigare su di loro, ma se si fanno delle ricerche e si prova a scoprire come stanno le cose, si scoprira’ il coinvolgimento di Massimo Introvigne, nelle messe nere, nel satanismo, si scoprira’ il coinvolgimento della sua organizzazione, l’organizzazione nota come CESNUR, che lavora per conto del Vaticano, in qualita’ di CEntro per lo Studio dei NUovi movimenti Religiosi, quindi, la posizione tenuta da Massimo Introvigne è una posizione estremamente importante. Credo che sia necessario, nei prossimi mesi, continuare a diffondere, continuare a diffondere queste verità. Mi auguro che sempre piu’ persone ci seguano. Il mio sito web è http://www.illuminaticonfessions.webfriend.it, e sta ricevendo numerose e-mail ogni settimana. Pare ci siano sempre piu’ persone interessate a ciò che sta accadendo. Naturalmente ci sono anche numerose persone che non sono d’accordo con il nostro messaggio, Greg, e che dipingono invece noi come agenti della disinformazione.

GS– Esattamente.

LZ– Ed è davvero triste notare che persone come noi debbano essere accusate di questo genere di cose, quando stiamo semplicemente tentando di fare il nostro meglio, e non stiamo guadagnando affatto denaro da quello che stiamo facendo. Insomma, ci troviamo in ristrettezze economiche per quelle che sono state le nostre scelte nella vita, appunto perchè abbiamo deciso di combattere questa guerra.

GS– Esattamente, ma questa è la maniera in cui questi personaggi operano. Questo genere di messaggi vengono in effetti mescolati – ma sai cosa ho scoperto? È una questione interessante. Se si ascolta il messaggio del Vaticano, ed io ho provato a cercare predicatori, in questo paese, impegnati a presentare un messaggio che si opponga al Vaticano, e ve ne sono numerosi, e ne ho ospitati numerosi nella mia trasmissione, tuttavia mi sono accorto del fatto che, quando ho guardato dall’altra parte, quando ho guardato al lato “secolare” di tutto questo, ed ho cercato di approfondire quello che fanno questi conduttori o questi giornalisti, che sono tra l’altro estremamente rari, tuttavia quello che credo sia necessario è unire tanto il messaggio secolare quanto quello religioso, insieme, e quando si riesce a realizzare questo, a quel punto, stai in effetti rafforzando tutte le tue basi, ed è esattamente quello che loro non vogliono che accada. Molte rivelazioni possono permettersele, loro non amano affatto che ci siano numerosi “bible believers” in questo paese impegnati a diffondere quel tipo di messaggio, ma tendono a non preoccuparsi piu’ di tanto, se tu non parli del funzionamento delle loro strutture interne, quello che davvero fanno in campo politico, quello che davvero fanno in riferimento agli affari. Tuttavia, quando si riesce a mettere insieme tutto questo, è a quel punto che loro sono effettivamente senza difese, ed è così che si dovrebbe agire, anche perchè tu sai, come lo so io, che il Vaticano utilizza le persone che sono al potere, o al Governo, o nel settore bancario, fondamentalmente per diffondere il suo NWO e le sue idee fasciste, è effettivamente così?

LZ– Certo, certo, naturalmente. Loro rappresentano i “soldati” di questo NWO. Loro rappresentano coloro che ritengono di poter acquisire una vantaggiosa posizione in termini “materiali” da tutto questo, naturalmente.

GS– Ad esempio, lascia che ti faccia un esempio, in maniera da avere il tuo commento a questo proposito. Quando abbiamo cominciato ad esporre il problema “pedofilia” in America, ovvero il rapimento di bambini che vengono utilizzati in questi loro rituali satanici, che vengono utilizzati per queste orribili e abominevoli attivita’, quando discuti di questo problema e cerchi di andare fino in fondo nella questione, tentando, come nel caso di uno dei piu’ noti ex-detective della polizia di New York che stava tentando di arrivare sino in fondo su questo problema della pedofilia, che ha cominciato a manifestarsi nel nostro paese già negli anni ’70, e che perdura ai nostri giorni, egli affermo’ questo, ovvero come la questione fosse inequivocabilmente connessa al Cardinale Spellman e al Vaticano, come fosse connessa alle cariche ufficiali piu’ importanti del nostro paese, ma che egli non è mai stato messo in condizione di portare avanti un solo caso, sin dall’inizio. Egli è stato cacciato dalle forze di polizia, hanno tentato di corromperlo, cose da non credere, gli fu riferito che sarebbe stato ucciso, ma in ogni caso affermo’ questo: “non esiste un solo caso in cui mi sia stato permesso di arrivare fino ai livelli piu’ elevati per colpire questi personaggi”, pur essendo certo di avere a disposizione prove inconfutabili. Ciò che accadeva era che veniva sempre sacrificato qualcuno, solitamente un personaggio di livello piu’ basso nel loro gioco, per dare l’apparenza che qualcosa fosse stata fatta. Quindi, questa è la maniera in cui operano ad ogni livello, e capisci, tutto questo è davvero incredibile poichè egli sarebbe stato in grado di agire e di risolvere uno dei maggiori problemi di “terrorismo” in questo paese, ovvero il rapimento dei nostri bambini, e ci sono numerosi casi in tribunale riferiti a bambini che semplicemente scompaiono, e quindi questa è la maniera in cui operano, ad ogni livello, per cui mi interesserebbe avere il tuo commento a questo proposito.

LZ– Guarda, ti diro’ che ho trovato estremamente interessante la maniera in cui la comunita’ dei ricercatori alternativi ha reagito in riferimento all’ultimo episodio verificatosi in Italia. Come ho già detto, buona parte dei ricercatori che operano nel campo della cospirazione non hanno affatto parlato, non hanno detto assolutamente nulla a proposito del recente caso verificatosi in Italia, ma almeno i miei amici a conspiracycentral, che è un forum, un forum aperto, in cui è possibile discutere questioni legate a cospirazioni e cose di questo genere, hanno effettivamente cominciato a parlare dello scandalo italiano, che è appena scoppiato, ed hanno quindi guardato a ciò che si sta effettivamente verificando in Italia, e questo mi ha fatto sperare che almeno alcune delle persone che abbiamo raggiunto negli ultimi mesi con il nostro messaggio, stiano guardando con attenzione a ciò che sta accadendo. Si tratta di una questione che è molto importante per noi, ed io ritengo sia molto interessante che almeno alcune persone stiano indagando non soltanto sugli elementi superficiali di questo “gioco” del NWO, ma che stiano analizzando tali questioni piu’ in profondita’. Quindi, spero che queste connessioni con la P2 siano indagate a fondo, spero che sia possibile rivelare alle persone sempre di piu’ a proposito del gioco che viene condotto “in alto” e che va avanti. Spero inoltre che nuovi ricercatori si presentino e si mostrino piu’ interessati, che sempre piu’ ricercatori siano interessati a ciò che stiamo diffondendo per avere successivamente la possibilita’ di andare ancora piu’ a fondo. Io continuo a credere inoltre che noi dovremmo liberarci di gran parte delle conoscenze che abbiamo acquisito fino ad oggi nelle nostre scuole, nelle nostre università, perchè tutti questi luoghi sono pilotati dalle “elites”, per cui non riusciremo mai ad imparare niente da loro. Dobbiamo approfondire da soli e guardare a questi elementi nel dettaglio per comprendere ciò che sta effettivamente accadendo.

GS– Certo, è senz’altro una sottolineatura fondamentale. Avremo a breve una pausa pubblicitaria ma avremo ancora mezz’ora, e ci sarà molto da discutere nel corso della prossima mezz’ora. Vorrei anche farvi ascoltare una clip della durata di un minuto e mezzo sul discorso di John F. Kennedy, quello in cui egli parla di societa’ segrete, e che fu tenuto appena una decina di giorni prima che venisse ucciso dopo aver pestato i piedi al Papa e al NWO. Si tratta forse dell’ultimo Presidente, dell’ultimo Presidente “libero” nel nostro paese che tento’ effettivamente di agire per il meglio e che fu ucciso per questo. Da allora, ogni Presidente che abbiamo avuto è stato in effetti messo li’ dal NWO ed è stato un dittatore, questo non è piu’ un paese libero, non ha piu’ avuto un vero Presidente sin dai tempi di John Kennedy, si tratto’ del primo Presidente cattolico, io credo che loro si aspettassero che stesse al loro gioco, e quando non lo fece, in numerose differenti aree, venne ucciso. Quindi, vi faremo ascoltare quella clip, e vorrei parlare ancora per un po’ del Vaticano e dell’incontro che c’è stato con Bush, anche in base alle tue informazioni, quelle riferite al fatto che il Papa sia “gay”, una questione che sarebbe interessante approfondire, oltre a numerose altre aree nel corso della prossima mezz’ora, ed inoltre ricordami di aggiornare il pubblico a proposito del Tour of Hope, ricordami di questo elemento, Leo, ci risentiremo tra circa 3 minuti per la mezz’ora finale, con Leo Zagami, qui all’Investigative Journal.

(PAUSA)

GS– bene, siamo tornati per la mezz’ora finale con Leo Zagami dalla Norvegia, egli viene in origine dall’Italia, ma ha dovuto fuggire da li’ per poter raccontare ed esporre al mondo la maniera in cui effettivamente queste persone operano tramite loro societa’ segrete, tramite il loro culto satanico, la maniera in cui tutto questo sia legato al Vaticano, e la maniera in cui le figure politiche lavorino insieme ormai in tutto il mondo. L’Iran, l’Iraq, passando per Israele, passando per l’Inghilterra, l’Australia, l’America, tutti questi leader, la Spagna, tutti questi leader lavorano per il Vaticano, e a questi aggiungiamo anche Hugo Chavez, dal Venezuela, che lavora anch’egli per loro, ma, in ogni caso, penso che potremmo anche farlo adesso, mandiamo in onda questa clip, dato che stiamo parlando di societa’ segrete, quello di John F. Kennedy, dura soltanto un minuto e mezzo, un minuto e quaranta secondi. Mi pare di ricordare che egli pronunciò questo discorso appena dieci giorni prima di morire, si parla esplicitamente di societa’ segrete, quindi mandiamo in onda quello che disse, quello che John F. Kennedy affermo’ a questo proposito, va bene, Leo?

LZ– va bene.

GS– va bene.

Discorso alla Nazione di John Fitzgerlad Kennedy, una settimana prima della sua morte:

– signori e signore: “lo stesso termine “segretezza” è ripugnante in una societa’ libera e aperta, e noi siamo, in qualita’ di popolo, intrinsecamente e storicamente contrari alle societa’ segrete, ai giuramenti segreti, e alle procedure segrete. Tutti noi siamo soggetti all’attacco, in tutto il mondo, da parte di una monolitica e spietata cospirazione, che fa affidamento principalmente su mezzi occulti, per estendere la sua sfera di influenza, utilizzando l’infiltrazione in luogo dell’invasione, utilizzando metodi sovversivi in luogo delle elezioni, utilizzando l’intimidazione in luogo della libera scelta. Si tratta di un sistema che è riuscito a raccogliere vaste risorse umane e materiali costruendo una macchina che opera a ranghi serrati ed estremamente efficiente che combina operazioni militari, diplomatiche, di intelligence, economiche, scientifiche e politiche. I loro piani vengono tenuti nascosti, non resi pubblici, i loro errori vengono taciuti e non sottolineati, i dissenzienti vengono ridotti al silenzio e non incoraggiati. Nessuna spesa viene messa in discussione, nessun segreto viene rivelato. Questa è la ragione per cui il legislatore di Atene, Solone, stabili’ che dovesse essere considerato un crimine, per ogni cittadino, il fatto di volersi sottrarre ad una controversia. Io sto richiedendo il vostro aiuto in riferimento al tremendo compito di informare ed allertare il popolo americano, fiducioso nel fatto che, con il vostro aiuto, l’uomo tornera’ ad essere ciò che è nato per essere, ovvero libero ed indipendente“.

GS– Ora, non è strano che siano passati, Leo, 40 e piu’ anni dalle parole di Kennedy eppure queste restano vibranti e vere ancora oggi, o no?

LZ– Certamente, sono valide oggi così come lo erano a quel tempo, nella stessa maniera, anche perchè nulla è in effetti davvero cambiato. Ciò che Kennedy stava tentando di fare, era rendere noti al pubblico questi personaggi, i quali subito dopo, naturalmente, organizzarono il suo omicidio, ed è molto triste il fatto che l’America non abbia mai davvero avuto la reale possibilita’ di avere un vero uomo di libertà come fu John Kennedy, ovvero avere un uomo che poteva davvero cambiare le cose in meglio. È inoltre assai interessante perchè Kennedy era egli stesso un cattolico, ed a volte è davvero necessario essere un cattolico per comprendere ciò che la Chiesa sta facendo, e ciò che i personaggi che fanno parte della Chiesa stanno facendo, in senso negativo, lavorando per il “lato oscuro della Forza”. Quindi credo sia stato estremamente interessante ascoltare tutto questo, assolutamente.

GS– Certo, e si tratta di un evento che ebbe luogo appena prima che venisse ucciso, ed è anche incredibile ricordare come egli avesse elaborato piani per smantellare la CIA, aveva piani per smantellare il sistema bancario legato alla Federal Reserve, intervento che avrebbe certamente mandato su tutte le furie i Gesuiti, perchè sono loro in realtà i responsabili della sua creazione. È così?

LZ– Certo, certo, assolutamente, assolutamente. Io credo inoltre che l’intera maledizione cui la famiglia Kennedy è stata soggetta, sia dovuta al fatto che vi fossero davvero al suo interno persone che intendevano cambiare le cose in meglio e che avevano un’incredibile comprensione di cosa stesse effettivamente accadendo e delle mete del NWO, e di ciò che accadeva intorno a loro. A dire la verità, loro avevano ancora l’idea “ingenua” di poter effettivamente cambiare le cose dall’interno, ma è quasi impossibile cambiare le cose dall’interno in un sistema talmente corrotto, non la pensi così anche tu Greg?

GS– Certo, sono d’accordo, ed è quella la ragione per cui credo che tutti i nostri senatori e rappresentanti del Congresso siano coinvolti in tutto questo. Sanno che tutto questo sta avvenendo e sono colpevoli di complicita’ e di tradimento nei confronti del nostro paese, e non vi è uno solo di loro che si impegnera’ a dire la verità, perchè sanno che sarebbero uccisi, quindi si vendono, prendono soldi, e questa è la maniera in cui ognuno di loro agisce, incluso Ron Paul, o Ted Kennedy, che è rimasto li’. Io credo che John F. Kennedy junior sia stato ucciso in quell’incidente aereo perchè stava tentando di scoprire la verità a proposito della morte di suo padre, e naturalmente lo stesso Robert Kennedy fu ucciso per le stesse ragioni di John, in effetti, mentre Ted venne convinto a non andare avanti per la stessa strada quando lo avvisarono di non tentare neppure di seguire le orme del fratello. Egli semplicemente tiro’ avanti, e davvero non so come si senta con sè stesso, devo essere onesto con te, anche perchè se fosse stato mio fratello ad essere ucciso in quel modo, io sarei andato fino in fondo, anche a costo della vita. Tuttavia questo è il triste stato in cui si trova l’America, il livello della nostra politica non è migliore di…

LZ– Se opti per il compromesso e decidi di restare comunque in questo sistema, conoscendo le menzogne che esistono in questo sistema ma lo accetti comunque per quello che è, anche perchè è davvero difficile per le persone che fanno parte di questo sistema venirne effettivamente fuori, anche perchè sarebbero destinate a perdere ogni cosa. Quindi bisognerebbe essere una persona che accetta il rischio, come io stesso sto facendo, come altre persone stanno facendo, di esporre questa malefica associazione, tuttavia sei consapevole di creare per te stesso un futuro incerto, quindi non è affatto semplice quando hai una famiglia e tutto il resto, rischiare la tua vita per questo genere di ideali.

GS– Sì, certo, questo è un elemento assai significativo, ma parliamo anche di altre cose che si stanno verificando, c’è qualche nuova informazione a proposito della visita al Papa di Bush?

LZ– La visita al Papa di Bush ha creato una serie di problemi durante la sua permanenza in Italia, soprattutto in riferimento al governo, perchè il governo non poteva in effetti assicurare la sicurezza di Bush in occasione della sua visita presso la Comunita’ di Sant’Egidio. Questo luogo è un’altra roccaforte gesuita che è impegnata in attivita’ caritatevoli a vario livello, ma Bush intendeva visitarla – e i membri di quest’ultima sono inoltre contrari alla guerra e favorevoli alla pace, si tratta di un movimento, si tratta di un movimento che si dichiara a favore della pace, quello riferibile a questa Comunita’ di Sant’Egidio, ma allo stesso tempo hanno accettato di ricevere la visita di George W. Bush, e tutto questo ha finito col creare una serie di problemi. Ci sono stati alcuni incidenti per le strade di Roma. Ci sono state persone impegnate nelle dimostrazioni contro Bush, e dovevano essere ancora di piu’, aggiungerei io, ma, almeno in Italia, a Bush non è stato dato il benvenuto. Questo è stato espresso chiaramente dal popolo italiano, e, in un certo senso, devo anche dire che la Sinistra ha tentato, pur essendo loro stessi manipolati, ha provato, l’estrema sinistra, ha provato ad opporsi facendo comprendere alle persone come la visita di Bush rappresentasse un episodio negativo per l’Italia, tuttavia l’Italia opera comunque obbedendo al Vaticano, agli Stati Uniti, è assolutamente coinvolta in questo gioco di potere, perchè è comunque controllata dal Vaticano, e gli Stati Uniti stanno agendo per conto del Vaticano, quindi il Papa ha potuto tenere i suoi soliti discorsi, come ha fatto anche ieri, contro la guerra, mentre, allo stesso tempo, stava garantendo le sue benedizioni a George W. Bush. Insomma, è un’evidente contraddizione, ovviamente. Se fosse un uomo di pace non avrebbe neppure dovuto ricevere George W. Bush, se fosse stato un vero uomo di pace, o no? Non la pensi così anche tu, Greg?

GS– Certo, è così, si tratta semplicemente di doppi standard riferiti alla verità, anche perchè, quando il Papa pronuncia la parola Pace, egli intende in realtà dire Guerra. Così come quando afferma che andrai in paradiso, significa invece che ti porteranno all’inferno con loro. La gente dovrebbe cominciare a comprendere che questi personaggi si nascondono dietro Gesu’, si nascondono dietro la Bibbia, e il fatto che George W. Bush sia stato accettato li’, è assolutamente una contraddizione, come tu stesso hai affermato. Ora, solo un’altra piccola questione, si tratta forse di un elemento minore, ma credo che alle persone potrebbe interessare. In ogni occasione in cui notiamo un Presidente ricevuto dal Papa, che si tratti del leader della Spagna, del leader dell’America, o di altri paesi, è possibile notare come siano tutti vestiti di nero. Ora, a me quella pare una contraddizione, dovrebbero essere vestiti di bianco, si tratta di un luogo di pace, non di un luogo di morte, quale è il significato di tutto questo? Sembra quasi di inginocchiarsi di fronte al Male, cosa pensi di questo?

LZ– Si tratta di una tradizione che, tra l’altro, nell’Italia meridionale è particolarmente radicata, quella di vestire di nero alla morte del proprio consorte, o almeno in passato era così. Si tratta di una tradizione che ritroviamo inoltre nelle comunita’ musulmane sciite. È una tradizione molto oscura, naturalmente, non è una tradizione gioiosa, si tratta di un elemento che richiama la morte, il nero è il colore della morte, e la stessa religione cattolica non è una religione gioiosa, si tratta di una tradizione religiosa che è stata manipolata allo scopo di opprimere le masse, quindi non si dovrebbe affatto restare sorpresi da questi elementi.

GS– Certo, ma voglio tornare al fatto che tu hai lavorato nei media, hai lavorato come “operatore radiofonico della new age”, e come produttore discografico, come DJ, un DJ di grande successo in Italia, uno di quelli con maggiore successo, e scusa se te lo dico, anche con l’aiuto del Vaticano. Buona parte della tua musica puo’ essere definita “satanica”, tu hai anche parlato del controllo che il Vaticano esercita su Hollywood, parlaci di quest’incontro avvenuto di recente, tra Tom Hanks, Ron Howard, il regista, legato a questo film, Angeli e Demoni.

LZ– Certo, c’è stato – anche se si tratta di un evento che risale allo scorso mese di Maggio (2007), c’è stato questo meeting, organizzato da Giuliano Di Bernardo. Giuliano di Bernardo è il Gran Maestro dell’Accademia degli Illuminati a Roma, è anche molto vicino al Vaticano, all’Opus Dei, e alla Gran Loggia Regolare d’Italia, che recentemente ha anche concesso un premio a Michael Baigent. Michael Baigent che, come sappiamo, è l’autore di “Holy Blood, Holy Grail”, e non si tratta di un libro che ufficialmente il Vaticano ha approvato, tuttavia, questi personaggi sono tutti al lavoro nell’elaborazione di operazioni PSYOPs per conto del Vaticano, quindi, Giuliano di Bernardo ha organizzato questo meeting che prevedeva la presenza di un potente Cardinale dalla Baviera, ovvero Friedrich Wetter, ed anche del miliardario degli Illuminati Rupert Murdoch, che era anch’egli li’ presente. Anche perchè, per loro, questo film, che è stato realizzato traendo spunto dal libro di Dan Brown, anch’egli presente li’, ovvero “Angeli e Demoni”…

GS– E c’era Tom Hanks li’, con Ron Howard…

LZ– C’era l’intera cricca de “Il Codice da Vinci” li’, perchè stanno utilizzando queste stesse persone per realizzare il film “Angeli e Demoni”. “Angeli e Demoni” parla degli Illuminati del Vaticano, e fornisce una versione adulterata di ciò che gli Illuminati del Vaticano siano nella realtà, quindi traspare da questo film come questi ultimi siano un gruppo che cospira contro o comunque si batte contro il bene che è rappresentato dal Vaticano, ci siamo?

GS– Certo, capisco, certo. Si tratta nuovamente di incasinare tutto, come al solito…

LZ– Certo, quindi si impegneranno ad incasinare la questione in un certo senso, e tutto questo è stato elaborato in occasione di questo meeting tenuto a Piazza di Spagna 35, che è appunto il luogo in cui si trova il quartier generale di questa Accademia degli Illuminati, ciò è avvenuto prima dell’arrivo di George W. Bush, che, come sappiamo, è un importante burattinaio degli Illuminati, ed è stato organizzato in maniera tale che i Poteri Luciferiani del Vaticano mantengano il controllo sul prossimo “blockbuster” degli Illuminati, e che quindi questi gruppi coltivino l’intento condiviso di fuorviare le persone. Quindi, come puo’ essere che un film come “Il Codice da Vinci” – ed in realtà, in Italia, c’è recentemente stato un magistrato che ha pronunciato una sentenza in tribunale contro Dan Brown affermando che il film rappresenti un’oscena offesa alla cristianita’. E allora come puo’ avvenire che un personaggio come Dan Brown si rechi ad una piacevole cena con un Cardinale, oltre che con membri dell’Opus Dei e con altri Illuminati che erano li’ presenti, perchè? Perchè tutti loro, insieme, partecipano a questo gioco, e naturalmente tutti loro partecipano a questo gioco…

GS– E naturalmente con Ron Howard e Tom Hanks, fanno parte del gruppo anche loro.

LZ– Certo, certo, Ron Howard e Tom Hanks ne fanno parte anch’essi poichè rappresentano l’elite di Scientology, perchè bisogna ricordare che Ron Howard è un membro di Scientology, così come Tom Hanks, noi tutti sappiamo che questi personaggi siano inoltre membri di Scientology, mentre la stessa Scientology è anch’essa uno strumento utilizzato dall’intelligence vaticana al fine di manipolare le persone. Questa è la ragione per cui abbiamo assistito al matrimonio di Tom Cruise che si è sposato sia con il Rito di Scientology che con il Rito Cattolico.

GS– Certo, e il suo matrimonio, un attimo che ti dico esattamente dov’è stato celebrato, è proprio li’ vicino, a Trevignano, nei pressi del Lago di Bracciano, è esatto?

LZ– Certo.

GS– Ed io ero solito recarmi li’, ci sono tre cittadine li’, sul Lago di Bracciano, è una bellissima localita’, so esattamente dove si trova, dato che ero solito andarci d’estate, ed inoltre ricordo che in Italia è tradizione fare un intero mese di vacanza ad Agosto, è esatto?

LZ– Come?

GS– Ho detto che è tradizione, in Italia, andare in ferie in Agosto, di solito si va in ferie per un intero mese e si va in vacanza ad Agosto, è giusto?

LZ– Certo, certo.

GS– Per numerosi anni, sono andato a Bracciano ogni estate, per un mese, è li’ che si è “sposato”, “con” gli Illuminati della zona, giusto?

LZ– Certo, certo, è un bella localita’ in cui sposarsi, credo, c’è un bel lago, c’è anche un bel castello li’. Si tratta inoltre di un bel “set-up” credo, per questi personaggi. Ci si trova inoltre in un territorio che appartiene all’aristocrazia vaticana e per loro è molto agevole controllare quell’area, ed è stato assai interessante notare come un personaggio come Tom Cruise, che è ufficialmente un membro di Scientology, si sia sposato anche con il rito cattolico. Tutto questo mostra come, in realtà, Scientology rappresenti solo una copertura per quella che è essenzialmente un’operazione PSYOP, mi segui?

GS– Certo, certo.

LZ– Ed è sempre stata così, anche perchè lo stesso Ron Hubbard, che è stato il fondatore di Scientology, è stato un discepolo di Aleister Crowley, un membro della sua loggia in California, connesso a questo (Jack) Parsons, a questo personaggio, che era uno scienziato, uno scienziato impegnato nella missilistica, per la NASA, che quindi operava in connessione con personaggi che erano importanti in quella fase e che svilupparono per la NASA il progetto diretto allo sbarco sulla Luna e ad altro. Tutto questo era inoltre connesso alle loro ricerche sulla magia nera, mentre Hubbard, il fondatore di Scientology, era un ufficiale della Marina, un discepolo della “Bestia” Aleister Crowley, ed a cui fu in effetti affidato il compito di creare uno strumento che sarebbe potuto essere utile al Vaticano e ai Gesuiti, e lo fece creando effettivamente questa religione nota come Scientology, che è ancora nelle mani di questi personaggi, quali lo stesso Steven Spielberg, ad esempio, tra gli altri.

GS– Certo, è incredibile, le connessioni arrivano in profondita’, fino a Hollywood, fino ai nostri media.

LZHollywood è completamente infiltrata, da destra, sinistra, e centro. È un disastro Hollywood, davvero. È una macchina propagandistica che ha davvero preso una brutta piega, insomma, che sta lavorando davvero contro il popolo americano, ed io spero che il popolo americano lo comprenda, prima o poi.

GS– Certo, e quindi assisteremo all’uscita di “Angeli e Demoni” con questi personaggi che faranno milioni di dollari al botteghino, e che sono in realtà finanziati dai veri nemici dell’America. Quello che faranno sarà semplicemente proiettare questo film facendo profumare il Vaticano di rose, mi segui? Allora, un attimo, alcune informazioni, perchè so che ti piace parlare di questo, “il Papa è Gay”, in base alle tue fonti. Che razza di ipocrita, se è la verità, e so che si tratta della verità, considerando le persone che ti hanno riferito questo, e si tratta di una situazione che ha causato una serie di problemi tra i personaggi che fanno parte della Loggia di Montecarlo, anche perchè ci sono numerosi personaggi in Italia a cui non piace affatto il movimento gay, è così?

LZ– Certo, i membri dell’elite della P2, la piramide della P2, ad alto livello, è composta da personaggi che si ritengono portatori di un ideale di integrita’, che credono sè stessi esseri superiori, che sono assolutamente anti-gay, e che guardano costantemente a sè stessi come a veri uomini, a veri fascisti, ci siamo? Il fatto di essere soggetti ad un Papa Gay rappresenta davvero un’infamia. Ezio Giunchiglia, quando mi ha rivelato che il Papa è gay, anche se si trattava di una questione di cui in realtà già sapevo, anche perchè mi erano state fornite informazioni da un’altra fonte, in precedenza, a cui però non avevo dato tutto questo credito, fino a quando non ne ho avuto la conferma dallo stesso Ezio Giunchiglia.

GS– E lui è il capo della Loggia P2 di Montecarlo, no?

LZ– Certo, è il capo della Loggia P2 di Montecarlo, vicino a Licio Gelli, vicino a Marcinkus, vicino a persone che operano all’interno del Vaticano e che naturalmente già sapevano che il Papa fosse Gay, ed è effettivamente Gay, e che rappresenti inoltre un ipocrita di dimensioni colossali considerata la sua posizione.

GS– Ed in effetti tu conosci quello che è il suo amante gay ventiquattrenne, è giusto?

LZ– Certo, certo, che a quanto pare è il suo assistente e segretario. Quindi, non è così difficile individuarlo, è questa la ragione per cui è piuttosto agevole individuarlo nelle cerimonie che il Papa conduce, ed è possibile notarlo sempre molto vicino al Papa durante le sue messe.

GS– E allora, quale è l’agenda nel prossimo futuro per te, Leo, cosa ti aspetta nel futuro prossimo? Non abbiamo avuto il tempo per discutere del Tour of Hope, ma spero sia possibile farlo nella prossima occasione in cui sarai in trasmissione con noi, sperabilmente nelle prossime due settimane?

LZ– Certo, certo. Il Tour of Hope sta andando bene, almeno in riferimento alla serie di meeting che stanno avendo luogo regolarmente a Oslo e in altre parti del mondo, con persone che hanno davvero intenzione di cambiare le cose incontrandosi nelle proprie citta’. Se volete piu’ informazioni visitate il mio sito web, http://www.illuminaticonfessions.webfriend.it, e grazie per avermi ospitato oggi nella tua trasmissione, spero di aver rivelato qualcosa di piu’ a proposito di ciò che si sta verificando, e spero che gli ascoltatori abbiano apprezzato questa trasmissione.

GS– Certo, Leo, e vorrei ricordare a tutti che questa trasmissione sarà nuovamente trasmessa su libertyradiolive.com, in due occasioni, nella mattinata e nel pomeriggio, oltre ad essere naturalmente disponibile in archivio. Ricordate ai vostri amici di visitare http://www.illuminaticonfessions.webfriend.it, ed anche di visitare il mio sito web, articbeacon, a-r-t-i-c-b-e-a-c-o-n.com, per ascoltare le altre trasmissioni in cui ho ospitato Leo qui con me, è tutto sul mio sito web. Apprezzo in ogni caso il vostro supporto materiale indirizzato a permettere che la diffusione della verità continui. Leo, grazie ancora, ci risentiamo la prossima volta.

LZ– Mille grazie a te Greg, e che Dio benedica l’America.

GS– Bene, abbiamo avuto in trasmissione Leo Zagami che vi ha rivelato l’effettiva verità a proposito di ciò che avviene all’interno degli Illuminati. Ci risentiremo domani, stessa ora, stesso luogo, per l’Investigative Journal, sino ad allora, felice notte.

Traduzione: Heimskringla

Annunci

Discussione

Un pensiero su “Leo Zagami: Massoneria, Politica e Spettacolo – I Collegamenti ‘Vaticani’

  1. estremamente interessante il disegno tracciato dal signor Zagami, peccato solo che non ho mai visto o conosciuto questo signore che invece asserisce sapere cose al mio riguardo lette nel corso di questa intervista evidentemente antica, risalente all’epoca di una indagine che stando agli atti processuali, non ha riscontrato NULLA di quello che questo pindarico Signore ha paventato senza suffragare nulla delle sua dichiarazioni!
    Per amore della verità posto questa mia posizione ufficiale con preghiera di prenderne atto!
    Ringraziando,
    Prof. Dr. Santo Mancuso

    Pubblicato da Santo Mancuso | 19 settembre 2016, 19:31

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci la tua email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi post nella tua casella di posta.

Segui assieme ad altri 188 follower

Archivio

Categorie

Blog Stats

  • 333,321 visite
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: