Il Santo Graal (Linea di Sangue di Gesù)

Capitolo 1 – Il Santo Graal

1. La ricerca del “Santo Graal” rappresenta uno dei più affascinanti campi di ricerca della cultura occidentale.

2. Si tratta della storia di re Artù, dei nobili cavalieri della tavola rotonda, della connessione tra Giuseppe d’Arimatea e il Santo Graal, trasportati al sicuro in Britannia, solo per perdersi successivamente nelle le sabbie del tempo.

3. Nel 1980, fu pubblicato per la prima volta un libro controverso che sorprese il mondo. Tale testo sosteneva che il “Santo Graal” rappresentasse in realtà l’anagramma di Sangreal, ovvero che indicasse la sacra linea di sangue di Gesù Cristo.

4. Il libro di Michael Baigent, Richard Leigh e Henry Lincoln dal titolo “The Holy Blood and the Holy Grail” (Il Santo Graal) delineò una teoria basata sull’analisi biblica, su antichi scritti esoterici e leggende, che sostenevano che Gesù non fosse morto, ma che si fosse sposato con Mariamne (Maria Maddalena) e che fosse fuggito verso il sud della Francia, per poi dare vita alle linee di sangue dei Re e delle Regine del mondo occidentale.

5. Dopo 20 anni di costante e premeditato discredito ai danni di tale libro, la chiesa di Roma aveva quasi raggiunto l’obiettivo di renderlo irrilevante quando il romanzo, ormai storico, “Il Codice Da Vinci” di Dan Brown, abbatté tutti i precedenti record relativi ai best seller.

6. Come il precedente lavoro di Baigent, Leigh e Lincoln, Brown basò il suo romanzo sull’idea che la linea di sangue di Gesù esistesse ancora ai nostri giorni, e che, per qualche misteriosa ragione, la Chiesa Cristiana, ed in particolare la Chiesa Cattolica Romana, avesse intrapreso una campagna implacabile per eliminare tutti i discendenti di Gesù che fosse riuscita a scovare.

7. Il resoconto presentato risultò una lettura intrigante, tuttavia diede vita ad una trama cinematografica eccessivamente lunga e contorta. In ogni caso, ciò che il libro e il film hanno fatto è radicare ormai tali leggende nell’immaginario psichico delle persone comuni di tutto il mondo.

8. Le persone non ridono più all’idea che Gesù abbia potuto sopravvivere alla crocifissione grazie a una serie di sottili stratagemmi.

9. Le persone non si fanno più beffe dell’idea che Gesù potesse essere sposato.

10. Le persone non respingono più l’idea che Gesù abbia potuto avere dei discendenti.

11. Il problema è, e rimane, quello di ottenere prove a sostegno di tali affermazioni.

12. Oggi esistono letteralmente centinaia di libri a proposito di tali leggende e tematiche, libri che tentano di approfondire alcune delle ipotesi presentate ne “Il Codice Da Vinci”, ed esistono naturalmente coloro i quali si impegnano a smentire tali affermazioni a vantaggio della versione sostenuta dalle chiese cristiane e da quelle cattolico-romane.

13. Nel corso del tempo, non vi è dubbio che siano esistiti punti di vista gnostici e dissenzienti in relazione alla presunta messa in scena della crocifissione ed alla relativa sopravvivenza di Gesù e dei suoi discendenti, elementi il più delle volte veicolati tramite l’arcano simbolismo delle arti

14. Successivamente, grazie alla ricerca svolta negli ultimi decenni a proposito della storia dei Templari, della Massoneria ed ai nostri giorni anche del mondo segreto delle antiche società segrete francesi, quali il Priorato di Sion, notiamo prendere forma precise rivendicazioni in base alle quali si sostiene che la linea di sangue di Gesù continui a perdurare grazie ad una elite ristrettissima composta da famiglie aristocratiche, e un po’ eccentriche, tanto francesi quanto inglesi.

15. Tali rivendicazioni sarebbero fondate sulla storia delle linee di sangue superstiti dei leggendari re Merovingi di Francia, che furono i primi ad unificare ed a governare la Francia, e che nel tempo furono perfidamente ingannati e progressivamente eliminati dalla Chiesa Cattolica Romana e dai suoi agenti.

16. Ciò che è certo è che l’antichità e il dettaglio relativo alle informazioni fornite agli autori dai membri e dai fiancheggiatori di queste antiche famiglie, dimostrino una antichità in termini storici e un albero genealogico di assoluto rilievo quando poste a confronto con qualsiasi altra prova in senso contrario finora fornita.

17. Ma sono davvero solo queste le prove che abbiamo? Dobbiamo fare affidamento semplicemente su tali elementi di prova per giungere alla conclusione che, se Gesù ha in effetti avuto figli, e se quelle linee di sangue sono effettivamente sopravvissute, tali famiglie costituiscano a tutti gli effetti ciò che ne rimane ai nostri giorni?

18. Se la risposta fosse no, qual’è allora la storia effettiva delle linee di sangue di Gesù, e quali prove abbiamo a disposizione per sostenere il fatto che egli sia sopravvissuto alla cosiddetta crocifissione?

(fonte: The Holy Grail – Bloodline of Jesus – Chapter 1 The Holy Grail – Traduzione: Heimskringla)

… continua con il Capitolo 2…

Discussione

2 pensieri su “Il Santo Graal (Linea di Sangue di Gesù)

  1. Si e no… I principi della conoscenza esoterica alla base delle società segrete sono di carattere universale, valgono sia per “costruire” che per “demolire”, diciamo così, un pò come accade nei cicli di “nascita-morte-rinascita” in Natura, che non è ne bene ne male in sè… dipende dall’uso che viene fatto di quelle particolari energie. Grazie di essere intervenuto.

    Pubblicato da Connessione Cosciente | 29 maggio 2012, 17:28
  2. In questo senso allora, si può ipotizzare le Società Segrete del passato (punto 14) fossero molto diverse da quello che sono attualmente e che avessero conoscenze e intenzioni positive e benefiche per l’umanità …oppure è un ‘ ipotesi peregrina?

    Pubblicato da Fabio Fuoco | 16 aprile 2012, 11:06

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci la tua email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi post nella tua casella di posta.

Segui assieme ad altri 176 follower

Archivio

Categorie

Blog Stats

  • 311,860 visite
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: