Capitolo 6 – La Superbia della Saggezza

LA SUPERBIA DELLA SAGGEZZA

1. A voler essere sinceri, l’individuo medio, pur rivendicando un autentico desiderio di conoscere la verità a proposito dell’Universo e la volontà di agire quale testimone della saggezza pura e dell’effettiva conoscenza del divino, tende tuttavia nella realtà a fare il contrario.

2. Senza parlare poi di quei personaggi che promuovono consapevolmente l’ignoranza ed un culto semplicistico fondato su icone che in effetti fanno appello a demoni terribili.

3. Si tratta semplicemente del fatto che, come avviene per tutte le forme di vita intelligenti, sono le relazioni, l’avere cibo a sufficienza a disposizione, un lavoro stabile e un tetto sopra la testa ad occupare le attenzioni della maggior parte delle persone nel corso della propria vita.

4. Tale atteggiamento pratico e materialistico di rigetto nei confronti di quegli elementi che in verità rappresentano quelli più rilevanti rappresenta la pratica comune quasi esclusiva, principalmente dopo l’avvento e l’affermazione della civiltà.

5. Ecco perché, in un certo senso, i Sadducei e i loro protetti, i Cristiani, sono riusciti letteralmente a scamparla ricorrendo a quell’omicidio, non perché i popoli nel loro complesso siano composti da stupidi, ma perché discussioni tediose sulla natura del cosmo e sulle origini del Giudaismo non risultano affatto una priorità per la maggior parte delle persone.

6. E neppure si può affermare che gli stessi antichi Re Sacerdoti fossero personaggi dai principi assolutamente nobili. Saranno anche stati considerati come i “santi” e i “divini”, avranno anche potuto dominare la più antica delle terre, ma hanno mantenuto buona parte del proprio popolo nell’ignoranza della saggezza e della verità.

7. Ad esempio, in Irlanda, ovvero nella casa spirituale delle linee di sangue dei più antichi re della storia, l’Albero di Agrifoglio era considerato tanto sacro per i Cuilleain, i veri “druidi” della storia, che chiunque non fosse stato membro dei Cuilleain, e avesse tagliato dall’albero o danneggiato uno di quegli “alberi sacri”, sarebbe stato ritenuto colpevole di un gravissimo reato.

8. Al contrario, il Cristianesimo affermò e cercò apertamente di fornire alle persone “comuni” l’accesso a ciò che veniva dipinto come “sapienza divina” – in sé era già una rivoluzione. I membri delle diverse popolazioni non erano più persone da considerare semplicemente come schiavi ignoranti, potevano ora partecipare ai riti ed alle cerimonie che in genere si riteneva fossero accessibili solo alle “elite” della propria società.

9. Naturalmente, nessuna delle affermazioni del Cristianesimo corrispondeva alla verità. Eppure per i primi seguaci di Paolo di Tarso, Luca – ovvero Giuseppe/Joseph ben Matthias (figlio di Mattia), figlio del Sommo Sacerdote – e i loro sostenitori, tale populismo applicato alla spiritualità pare abbia rappresentato una delle ragioni essenziali della sopravvivenza del Cristianesimo stesso, nonostante le pratiche elitarie ed arroganti riferibili alla cosiddetta “conoscenza segreta” praticate agli alti livelli di quest’ultimo.

10. Naturalmente, fu appunto questa l’opera pionieristica portata avanti dai Nazareni, ed inoltre la ragione per cui i Farisei ed i Sommi Sacerdoti siriano-sadducei (Siro-Sadducei) si dimostrarono tanto preoccupati dal suo possibile successo. E’ anche per questa ragione che il credo nazareno riscosse tanti successi in tempi così ristretti.

(fonte: Hubris of Wisdom  – Traduzione: Heimskringla)

… continua con il Capitolo 7…

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci la tua email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi post nella tua casella di posta.

Segui assieme ad altri 188 follower

Archivio

Categorie

Blog Stats

  • 331,236 visite
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: