Capitolo 5 – Il Tempio di Dio

IL TEMPIO DI DIO


1. A partire dal 537 avanti Cristo circa, l’apparente sradicamento della palese adorazione satanica e l’adozione di una nuove serie di pratiche religiose come inizialmente elaborate da Geremia fece guadagnare agli Israeliti la possibilità di ottenere nuovamente la libertà e di tornare a Gerusalemme e in Giudea.

2. In seguito a tale contro-esodo, tornarono nella propria terra di origine le ben occultate e mascherate pratiche religiose caratterizzate dai riti satanici praticati in segreto, principalmente ad opera dai rappresentanti delle tradizionali linee di sangue Reali e Sacerdotali Sadducee.

3. I Persiani ritennero di aver posto fine alle pratiche di adorazione satanica e di sacrificio umano da parte degli Israeliti e costruirono per loro un bellissimo Tempio che avrebbe rimpiazzato quel luogo di abominio che avevano distrutto 50 anni prima.

4. Come in precedenza è stato menzionato, il fatto che i Persiani abbiano impiegato migliaia di lavoratori nel corso di 30 anni per fornire agli Ebrei un nuovo tempio è un tema che non è mai stato adeguatamente approfondito.

5. Così come non sono state adeguatamente spiegate le ragioni per cui i Persiani si sentirono in dovere di distruggere, in un primo tempo, il Tempio di Salomone.

6. Eppure, nonostante questo meraviglioso e incredibilmente costoso Tempio, nel giro di 60 anni, fu nuovamente evidente ai Persiani che essi non fossero riusciti a debellare completamente questi antichi sacrifici di sangue e comportamenti abominevoli da parte degli Israeliti, e che fosse necessaria una dottrina religiosa ancora più rigida.

7. Intorno al 457 avanti Cristo, a Ezra fu assegnato in un primo tempo il compito di identificare leader potenzialmente in grado di promuovere il nuovo “Talmud” che era necessario introdurre, e a partire dal 446 avanti Cristo, supportato dalla guardia d’elite Persiana, Nehemiah (Neemia) giunse infine con il Talmud Babilonese.

8. Nehemiah (Neemia) fu categorico – ogni singolo Ebreo avrebbe dovuto sottomettersi alla Legge del Talmud e alle Leggi di Mosè, pena la morte. Questo precetto si applicava alla totalità degli Israeliti, inclusi gli Esseni – la più antica delle sette Ebraiche, i discendenti del Faraone Akhenaton e dell’antica elite di Ebla – e ai loro notissimi patriarchi, ovvero coloro i quali si opponevano pacificamente al Satanismo stesso e al sacrificio.

(fonte: The Temple of God – Traduzione: Heimskringla)

… continua con il Capitolo 6…

 

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci la tua email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi post nella tua casella di posta.

Segui assieme ad altri 188 follower

Archivio

Categorie

Blog Stats

  • 335,015 visite
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: