Capitolo 6 – La Pasqua (Passover)

LA PASQUA (PASSOVER)

1. A partire dalla fase 440/430 avanti Cristo, la cerimonia della Pasqua (Passover) fu istituita da Nehemiah (Neemia) in qualità di evento annuale, e accompagnata da precetti rigorosi a proposito della sua condotta e della sua gestione. Egli aggiunse inoltre una serie di festività nel corso dell’anno che gli Ebrei erano tenuti a rispettare.

2. Che non si commettano errori a questo proposito, il rito della Pasqua per come descritto nella storia di Mosè, costituisce un evento relativamente recente, che è apparso soltanto a partire dal 430 avanti Cristo in avanti.

3. Anche se gli Esseni si dimostrarono personaggi disposti al bene, che non sacrificavano persone o animali, e che erano stati incaricati della gestione del Tempio sull’Isola Elefantina a partire almeno dal 1096 avanti Cristo, Nehemiah (Neemia) insistette affinché per loro valesse la medesima regola.

4. Non ci sono dubbi sul fatto che numerosi leader religiosi sotto il regno religioso di Nehemiah (Neemia) furono uccisi e passati a fil di spada dalle truppe Persiane sottoposte al suo diretto controllo. Anche lo stesso Tempio sull’Isola Elefantina fu distrutto per non aver seguito alla lettera le sue istruzioni.

5. Sebbene il regno di Nehemiah si fosse dimostrato terribile e brutale, a partire dalla sua morte, nel 413 avanti Cristo, le leggi del Talmud Babilonese venivano ormai applicate esattamente come era stato previsto dai loro autori, e la Pasqua veniva celebrata esattamente come lui stesso e i Persiani avevano sperato.

6. Ora, la storia che è stata appena descritta, risulta completamente differente da quella sostenuta dagli Ebrei Rabbinici e dai Cristiani. In effetti, molti di questi ultimi potrebbero sentirsi profondamente offesi da simili affermazioni, e probabilmente si affannerebbero a sostenere che si tratti di assolute menzogne.

7. Eppure le prove, inclusa una antichissima lettera risalente al 419 avanti Cristo contenente le istruzioni a proposito dell’istituzione della Pasqua (Passover) restano in ogni caso un fatto storico.

8. A quanto pare, tuttavia, anche tutte le prove di questo mondo non muterebbero la posizione degli studiosi Cristiani ed Ebraici – semplicemente perché questi ultimi non potrebbero mutare la propria posizione senza rischiare di mettere a repentaglio l’intera mitologia legata all’Antico Testamento, ovvero la posizione ultra-tradizionalista sostenuta dai Farisei.

9. In altre parole, sino alla fine, rinnegheranno tali affermazioni definendole fasulle ed utilizzeranno ogni strumento a loro disposizione per confondere, rinnegare, ripudiare in ogni maniera possibile l’effettiva verità in relazione a questa storia specifica.

(fonte: The Passover – Traduzione: Heimskringla)

… continua con il Capitolo 7…

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci la tua email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi post nella tua casella di posta.

Segui assieme ad altri 190 follower

Archivio

Categorie

Blog Stats

  • 338,882 visite
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: